L’associazione benefica San Martino in Calle si prepara a celebrare da sabato a lunedì il santo patrono Un nuovo numero di telefono per chi cerca carrozzelle e attrezzature sanitarie

Tre giorni di festa per aiutare i sofferenti

03/11/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Lazise

San Mar­ti­no di Tours, il san­to solda­to che ha aiu­ta­to il povero men­di­cante dan­dogli metà del suo man­tel­lo, è il patrono di Lazise. Anche la chiesa par­roc­chiale da poco restau­ra­ta è coded­i­ca­ta in «coabitazione» con il vesco­vo moro di Verona san Zeno. In suo nome è sor­ta , oltre tredi­ci anni fa, una asso­ci­azione in suo nome, l’associazione San Mar­ti­no in Calle, per volon­tà dei com­mer­cianti di Calle I, la via che por­ta il nome anti­co veneziano di Calle, ovvero la viuz­za che da piazzetta Cor­done­ga con­duce diret­ta­mente al lago, par­al­le­la­mente al por­to vec­chio. E sono sta­ti pro­prio i com­mer­cianti di quel sodal­izio, con in tes­ta Ren­zo Ciapri­ni, scom­par­so un paio di anni fa, a far nascere l’iniziativa di riportare in vita l’antica fes­ta patronale di San Mar­ti­no e di ripro­porre «insieme» inter­ven­ti nel cam­po sociale e del­la benef­i­cen­za sia a liv­el­lo ter­ri­to­ri­ale che inter­nazionale. Ecco quin­di le inizia­tive ver­so il prog­et­to «diamo sper­an­za» a sosteg­no di suor Bruna Imel­da a Mar­itu­ba, in Brasile, la riabil­i­tazione dei bam­bi­ni vit­time delle mine antiuo­mo con i con­tribu­ti ver­so gli ospedali gesti­ti da Emer­gency ed il medico fonda­tore Gino Stra­da, nonché le attiv­ità di sosteg­no a malati ed anziani nel ter­ri­to­rio comu­nale di Lazise, Colà e Pacen­go. San Mar­ti­no in Calle quest’anno pro­pone tre giorni di fes­ta a par­tire da saba­to 9 fino a lunedì 11, fes­ta di San Mar­ti­no. Ed ecco le inizia­tive in cal­en­dario: saba­to 9 alle ore 20, 30 nel­la par­roc­chiale dei San­ti Zenone e Mar­ti­no rasseg­na di cori con la parte­ci­pazione del coro Ana di Peschiera del Gar­da diret­to dal mae­stro Mat­teo Longh­in ed il coro alpino La Preara di Lubiara diret­to dal mae­stro Fed­eri­co Don­adoni. Domeni­ca 10 alle ore 10 si apri­ran­no i chioschi gas­tro­nomi­ci con castagne e vin brulè, risot­to con la tin­ca, «fogassin su la gradela», bruschette, aole fritte e tan­to . Alle 14 grande cac­cia al tesoro e giochi d’altri tem­pi per tut­ti i bam­bi­ni. Lunedì 11 alle ore 11 mes­sa dell’anziano nel­la par­roc­chiale ed alle 13 pran­zo dell’anziano pres­so l’hotel Grit­ti a Bar­dolino. L’organizzazione del pran­zo è cura­ta diret­ta­mente dall’associazione anziani Lazise che con l’occasione rac­coglierà il tessera­men­to per l’anno 2003. Il sodal­izio infor­ma che ha atti­va­to un nuo­vo numero tele­fon­i­co, in fun­zione 24 ore su 24, per chi avesse neces­sità di car­rozzelle ed attrez­za­ture per infer­mi ed hand­i­cap­pati. Il servizio è gra­tu­ito ed è offer­to dal volon­tari del­la San Mar­ti­no in Calle. Il nuo­vo numero è il seguente: 328.759.12.85.

Parole chiave: