In tre per uno scettro! Quello “del goto”

15/02/2014 in Attualità
Parole chiave: - -
Di Luigi Del Pozzo

Tre sono i can­di­dati in liz­za per con­quistare lo scettro di Re del Goto, la maschera colati­na che dagli anni cinquan­ta dom­i­na la sce­na del .

In liz­za, pri­mo fra tut­ti, il Sire uscente, Sil­vano Zanoni det­to Sghi­ba, e poi Gior­gio Bot­tura che in pas­sato ottenne lo scettro, e il padre Moreno Bot­tura. Per la famiglia una bel­la con­te­sa. Stare­mo a vedere chi vince la con­te­sa.

il seg­gio elet­torale, com’è tradizione, è col­lo­ca­to in piaz­za Don Van­ti­ni. Si apre domeni­ca 16 feb­braio alle 9,00 pre­cise e si chiede impro­ro­ga­bil­mente alle 12,00.

Imme­di­ata­mente dopo la chiusura del seg­gio si pas­sa allo spoglio con la procla­mazione del vinci­tore.

L’in­vesti­tu­ra uffi­ciale avviene domeni­ca 2 mar­zo, alle 14,00, sem­pre in piaz­za Don Van­ti­ni dove imme­di­atamete dopo avrà inizio la sfi­la­ta dei car­ri alle­gori­ci e delle mascher­ine.

E fra una sche­da e l’al­tra, domeni­ca 16 feb­braio, gli elet­tori potran­no gustare polen­ta e lar­do, cotechi­no, “fogassin su la gradela” ed ovvi­a­mente tan­to buon . Dal Bar­dolino Doc al Bar­dolino doc, zona di grande pro­duzione pro­prio sulle colline di Colà, dove diverse can­tine si con­tendono il pri­ma­to del migliore vino.

Il Re del Goto è davvero la nos­tra maschera di carnevale — spie­ga Gior­gio Mon­tre­sor del grup­po Ami­ci del Carnevale — per­ché era nata per scher­zo nel­l’im­me­di­a­to dopoguer­ra e si aggiu­di­ca­va lo scettro chi beve­va di più, ma oggi il Sire del carnevale ha la sua elezione, non si cimen­ta con i tan­ti “goti” bevu­ti, ma sem­mai con la disponi­bil­ità a far rid­ere e godere la nos­tra gente. E poi — con­clude Mon­tre­sor — il nos­tro carnevale, se può, offre qual­cosa anche a chi è sta­to meno for­tu­na­to.”

Ser­gio Baz­er­la

Re del goto1

Parole chiave: - -