A Lazise

Tre romeni denunciati per possesso di arnesi atti allo scasso

16/02/2014 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

L’al­tra notte ‚pre­cisa­mente alle quat­tro del mat­ti­no, tre gio­vani romeni sono sta­ti fer­mati dal­la pat­tuglia not­tur­na dei del­la stazione di Lazise in per­lus­trazione sul ter­ri­to­rio. I mil­i­tari han­no scor­to sul­la stra­da statale Garde­sana, in zona La Per­golana, un’au­to con tar­ga tedesca, con anda­men­to sospet­to. Han­no inse­gui­to l’au­to, una Opel Vec­tra, con a bor­do tre gio­vani iden­ti­fi­cati e di nazion­al­ità rom­e­na rispet­ti­va­mente di 25, 28 e 30 anni.. Tut­ti res­i­den­ti in Roma­nia e quin­di europei, ma sen­za fis­sa dimo­ra. I tre sogget­ti han­no dichiara­to ai mil­i­tari di trovar­si in loco in quan­to lavo­ra­tori edili per con­to di una impre­sa tedesca che opera nel Nord Italia. L’au­to , dopo le indagi­ni di rito, non risul­ta­va comunque ruba­ta.

I mil­i­tari dopo l’i­den­ti­fi­cazione han­no con­trol­la­to l’au­to. Nel bagagli­aio han­no rin­venu­to un martel­lo pneu­mati­co elet­tri­co, arne­si da scas­so, martel­li, punte, ed altro mate­ri­ale atto alla demolizione di pareti in cemen­to arma­to.

Uno dei fer­mati ha già una con­dan­na a suo cari­co per aver parte­ci­pa­to , in pas­sato, in provin­cia ad una azione di scas­so pres­so un super­me­r­ca­to.

Dopo i con­trol­li di rito, i cara­binieri lacisien­si, non aven­do riscon­tra­to reati imme­di­ata­mente con­testa­bili, a fronte dei prece­den­ti di uno degli occu­pan­ti la vet­tura, dato il mate­ri­ale rin­venu­to nel bagagli­aio del­la stes­sa han­no deciso di denun­cia­r­li alla mag­i­s­tratu­ra veronese. Nel con­tem­po han­no richiesto per gli stes­si il foglio di via in quan­to ritenu­ti sogget­ti social­mente peri­colosi.

Ser­gio Baz­er­la

 

Parole chiave: