Conclusione della ricorrenza con un concerto al Santuario della Madonna del Carmine di San Felice del Benaco

Trent’anni di corale

Di Luca Delpozzo

Trent’anni di can­to, trent’anni di suc­ces­si, trent’anni da non dimen­ti­care, ques­ta in sin­te­si la vita del pri­mo trenten­nale del coro poli­fon­i­co de “I can­tori del­la Valte­n­e­si” che con l’appuntamento di ques­ta sera, saba­to 3 mar­zo, nel­la chiesa del San­tu­ario del Carmine — ore 21.00 -, ter­min­er­an­no i fes­teggia­men­ti dei loro trent’anni di attiv­ità. Un peri­o­do assai lun­go per un grup­po canoro che van­ta al suo atti­vo molti con­cer­ti in Italia ed all’estero. Un coro da sem­pre guida­to, dal suo fonda­tore, Vale­rio Bertolot­ti, che anco­ra oggi riveste la car­i­ca di diret­tore. Il Grup­po nasce a Raf­fa di Pueg­na­go nel 1970 con un reper­to­rio inizial­mente lim­i­ta­to a brani di uso litur­gi­co. Col pas­sare del tem­po e la cresci­ta costante del­la pro­fes­sion­al­ità del­la qual­ità cano­ra dei com­po­nen­ti il coro, il reper­to­rio si allarga abbrac­cian­do la musi­ca popo­lare bres­ciana a veronese. “Siamo negli anni ’70 ed i can­ti veneti e del Friuli furoreg­giano – rac­con­tano I Can­tori del­la Valte­n­e­si – gra­zie anche alle musiche di Gar­zoni e Giusti, quest’ultimo apprez­za­to musicista desen­zanese. Negli anni ’80 oltre ad uscite all’estero il Coro si esi­bisce davan­ti al Papa in piaz­za san Pietro. Numerose anche le pre­sen­ze in svari­ate Rasseg­ne Corali oltre che alla parte­ci­pazione al con­cor­so nazionale di Can­to Corale di Vit­to­rio vene­to dove ottenne giudizi molto lus­inghieri soprat­tut­to per la sua espres­siv­ità inter­pre­ta­ti­va. Ne ’91 dopo un con­cer­to nell’antica Cat­te­drale di San­ta Maria Mag­giore in Assisi, “I Can­tori” ven­gono invi­tati ad accom­pa­gnare la mes­sa papale per il XIII Anniver­sario di Elezione di Gio­van­ni Pao­lo VI, nel­la Basil­i­ca Infe­ri­ore di San Francesco”. Ver­so la fine del ’99 han­no pre­so avvio i fes­teggia­men­ti, mer­i­tati, del Grup­po Corale che cul­min­er­an­no con l’appuntamento di ques­ta sera pro­mosso dall’Assessorato alla Cul­tura del Comune di Pueg­na­go del Gar­da. Den­so ed inter­es­sante il pro­gram­ma che pren­derà avvio con un can­to gre­go­ri­ano “Salve Regi­na” a cui seguirà “Sicut Cervus di G. Pier­lui­gi da Palest­ri­na. Poi via via Ave Maria di Ludovi­co da Vic­to­ria, Regi­na Caeli di Gre­gor Aichinger, Ave Verum di Bruno Bet­tinel­li, Pater Nos­ter di Igor Straw­in­sky e Grad­ual di Anton Bruck­n­er. Nel­la sec­on­da parte ver­ran­no pro­posti fra gli altri brani come Sta­bat Mater, Pone Me, Ubi Car­i­tas e Esti Dal. Gran finale con la parte­ci­pazione anche degli “ex Can­tori del­la Valte­n­e­si” che pro­por­ran­no tre brani: “Iubi­late Deo” di W. A. Mozart, “Panis Angeli­cus” di Cesar Franck e “Lau­date Domi­ni” di G. F. Hän­del. All’organo Ennio Bertolot­ti, diret­tore Vale­rio Bertolot­ti e pre­sen­tazione a cura di Enri­co Rag­gi. Nat­u­ral­mente l’ingresso è libero a tutti.