Si comincia stasera con «Il paese dei campanelli»; domani «Al Cavallino bianco»

Tris di operette con Santonastaso

07/07/2000 in Spettacoli
Di Luca Delpozzo

Dopo il teatro e la musi­ca, al Vit­to­ri­ale di Gar­done Riv­iera è arriva­to il momen­to dell’operetta. Da stasera a domeni­ca, nell’anfiteatro che fu del Vate, sono in pro­gram­ma tre appun­ta­men­ti ded­i­cati a questo apprez­za­to genere teatral-musi­cale: stasera alle 21,15 si inizia con «Il paese dei cam­pan­el­li» di Car­lo Lom­bar­do e Vir­gilio Ran­za­to; domani si con­tin­ua con «Al Cav­alli­no Bian­co» di Ralph Benatzkn; domeni­ca si chi­ud­erà con un «Vari­eté d’operetta». Pro­tag­o­nista delle tre ser­ate un nuo­vo ensem­ble (nuo­vo per il Vit­to­ri­ale): una com­pag­nia che ha come pro­tag­o­nista Pip­po San­tonas­ta­so. Già pro­pos­ta in anni recen­ti da altre com­pag­nie (sia al Vit­to­ri­ale che in pae­si del­la nos­tra provin­cia), «Il paese dei cam­pan­el­li» è una di quelle operette che gli appas­sion­ati cor­rono sem­pre a vedere volen­tieri. Del resto, la tra­ma del­lo spet­ta­co­lo di Lom­bar­do & Ran­za­to è bril­lante e accat­ti­vante. Si rac­con­ta di un paese par­ti­co­lare, dove ogni casa è dota­ta di un cam­pan­el­lo magi­co che ha una fun­zione ben pre­cisa: con­trol­lare il com­por­ta­men­to delle mogli. Come a dire che, ogni vol­ta che una don­na «sgar­ra», il cam­pan­el­lo si mette a suonare. E se è vero che i cam­pan­el­li non han­no mai suona­to, è anche vero che la situ­azione potrebbe cam­biare rad­i­cal­mente, per­ché un bel giorno nel por­to del paese appro­da una nave piena di cadet­ti e uffi­ciali rubacuori… Undi­ci gli inter­preti: oltre al già cita­to Pip­po San­tonas­ta­so, Sil­via Feliset­ti, Bib­iana Carusi, Anto­nio Colam­orea, Dario Tur­ri­ni, Gra­ziel­la Bar­baci­ni, Ita­lo Ciciriel­lo, Giu­liano Scaranel­lo, Patrizia Zan­goli, Daniele Can­cel­liere e Giosiana Piz­zar­do. La regia è di Gian­piero Cubed­du, cos­tu­mi di Mon­i­ca Con­ti, scene di Alessan­dro Pieghi, core­ografie di Gabriel­la Furlan. L’orchestra è diret­ta da Mas­si­mo Pausel­li. Ingres­so lire 40 mila (34 mila i ridot­ti) per la platea numer­a­ta e 30 mila (26 mila) per la gal­le­ria. Infor­mazioni tel. 0365–296519. Per i bigli­et­ti acquis­ta­ti pri­ma delle 19 del giorno del­lo spet­ta­co­lo vige il dirit­to di pre­ven­di­ta del 10%.