All’assemblea della categoria un quadro di luci e ombre

Turismo, i prezzi bassi hanno battuto la crisi

12/12/2009 in Attualità
Di Luca Delpozzo
M.TO.

Nel chi­ud­ere un’annata dif­fi­cile, una sola certez­za: «Introiti in lieve calo, ma non abbi­amo per­so clienti»«La sta­gione tur­is­ti­ca sul­la Riv­iera del Gar­da, nonos­tante la crisi, si è sal­va­ta: e quel­la di Sirmione non è sta­ta da meno». LO ASSICURA Pao­lo Rossi, pres­i­dente degli Alber­ga­tori bres­ciani, inter­venu­to l’altra sera all’annuale assem­blea degli oper­a­tori del set­tore e dei ris­tora­tori di Sirmione.E la con­fer­ma arri­va anche dal numero uno locale Gian­car­lo Dalle Vedove, che par­la di «un anda­men­to altal­enante nel cor­so dell’anno, ma con un risul­ta­to in pareg­gio rispet­to alla sta­gione passata».Ma se i numeri delle pre­sen­ze non sono andati «in rosso», quel­li degli introiti sono con il seg­no neg­a­ti­vo a causa del con­teni­men­to delle tar­iffe decise dagli alber­ga­tori sirmione­si pur di non scap­pare i cli­en­ti. Pre­sen­ze costan­ti, ma con incas­si minori: facile trarre il risul­ta­to neg­a­ti­vo dell’euqazione., Qualche exploit è sta­to, comunque, mes­so a seg­no: è il caso del Gar­da Vil­lage che ha chiu­so la sta­gione con 10 mila pre­sen­ze in più e con un aumen­to di fatturato.Non ci sono, invece, anco­ra dati sta­tis­ti­ci uffi­ciali per­ché la Provin­cia e la Regione si rim­pal­lano le respon­s­abil­ità dell’assurda caren­za di comu­ni­cazione. Un «black out» che ha dell’incredibile, con­sid­er­a­to che vent’anni fa le sta­tis­tiche era­no ben più tem­pes­tive e puntuali.Intanto, la cat­e­go­ria guar­da in direzione di un pos­si­bile, futuro busi­ness: ren­dere l’acqua ter­male (di cui le sono il legit­ti­mo con­ces­sion­ario) disponi­bile, per nuovi servizi, ad altri alberghi che ne fac­ciano richiesta.SE N’È PARLATO nel cor­so dell’assemblea dove il pres­i­dente Dalle Vedove ha infor­ma­to «dell’incontro cor­diale» avu­to tem­po fa con il numero uno del­la soci­età Terme, Fil­ip­po Fer­né e il suo vice Gia­co­mo Gnut­ti, al ter­mine del quale si è deciso di invitare quegli alber­ga­tori inter­es­sati a far­si avan­ti per val­utare in con­cre­to cosa potran­no fare.La ser­a­ta degli alber­ga­tori si è con­clusa con la cena al , durante la quale il vicepres­i­dente degli alber­ga­tori, , ha ded­i­ca­to un omag­gio al dot­tor Vitan­ge­lo Gadale­ta, medico, ex uffi­ciale san­i­tario di Sirmione, poi volon­tario in Togo in opere uman­i­tarie, oggi grave­mente malato.