L’assessore Pozzani: «Gli arrivi crescono del 6 per cento e le presenze del 9»

Turismo, l’estate parte bene

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

 «Sono pos­i­tivi e incor­ag­gianti i dati sul­l’af­fluen­za tur­is­ti­ca nel nos­tro ter­ri­to­rio in questo inizio d’es­tate. Le ril­e­vazioni sta­tis­tiche dan­no infat­ti un incre­men­to del 6 per cen­to per gli arrivi e del 9 per cen­to per le pre­sen­ze: da gen­naio a mag­gio, il ter­ri­to­rio provin­ciale è già sta­to inter­es­sato da oltre un mil­ione di arrivi e oltre 3 mil­ioni di pernottamenti».«Si trat­ta di una buon pre­lu­dio ad una sta­gione esti­va par­ti­ta da poco per via del meteo che fino­ra è sta­to sfa­vorev­ole. Decisa­mente bene è anda­to il Comune capolu­o­go con aumen­ti a due cifre sia per gli arrivi che per i per­not­ta­men­ti, che si attes­tano attorno ad un +14%.. Non ci sono seg­nali neg­a­tivi nem­meno sul , dove i tur­isti han­no allun­ga­to le loro vacanze. C’è infat­ti un incre­men­to dell’8,13 % delle pre­sen­ze e dell’1,16 per gli arrivi».L’assessore al Tur­is­mo, Rug­gero Poz­zani, ha antic­i­pa­to i dati sta­tis­ti­ci sul movi­men­to tur­is­ti­co ril­e­va­to nei pri­mi 5 mesi del 2010. Nel­la provin­cia ci sono sta­ti com­p­lessi­va­mente 1.018.312 arrivi (+6.01% sul 2009) e 3.151.038 pre­sen­ze (+9,02%). Sul lago di Gar­da 599.868 gli arrivi (+1,16%) e 2.214..668 (+8,13%). Bene anche il Comune capolu­o­go con 224.671 arrivi (+14,01%) e 524.535 pre­sen­ze (+13,41%).«Questi risul­tati sono il frut­to di un impeg­no costante», ha aggiun­to Poz­zani. Numerose sono le inizia­tive di impronta cul­tur­ale, sporti­va ed enogas­tron­im­i­ca in pro­gram­ma quest’es­tate, le quali, sono cer­to, faran­no crescere la già buona affluen­za turistica.Efficace si è dimostra­ta anche la sin­er­gia tra set­tori diver­si, che gio­va con­tem­po­ranea­mente al tur­is­mo, all’a­gri­coltura, al mon­do del­l’enogas­trono­mia in gen­erale. Riten­go che la val­oriz­zazione dei nos­tri prodot­ti sia un molti­pli­ca­tore tur­is­ti­co. L’or­ga­niz­zazione, dunque, di man­i­fes­tazioni enogas­tro­nomiche offre al tur­ista un moti­vo in più per apprez­zare il ter­ri­to­rio». 

Parole chiave: