Bene Sirmione e Desenzano Si riempiono anche i campeggi

Turismo pasquale

13/04/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Le prove gen­er­ali di un tran­quil­lo week end di caos si sono viste già ieri pomerig­gio alla roton­da del­la Per­la di Desen­zano , con lunghe code in entra­ta, e sul­la 45 bis in direzione dei Tormi­ni e di Salò. Oggi le ultime ret­ro­guardie di tur­isti, soprat­tut­to ital­iani, com­pleter­an­no l’ar­ri­vo per il ponte pasquale. Tedeschi, aus­triaci, svizzeri, france­si sono già in zona da qualche giorno, gli ulti­mi saran­no gli ital­iani. Pienone assi­cu­ra­to, comunque, fino a mart­edì prossi­mo. Il quadro gen­erale viene delin­eato dal pres­i­dente degli Alber­ga­tori bres­ciani, Pao­lo Rossi. «Sta andan­do bene anche se è pre­maturo fare val­u­tazioni; il 2000 del resto è sta­to eccezionale, ma in questi pon­ti fes­tivi è il tem­po che det­ta legge. La Garde­sana? Ci sta penal­iz­zan­do pesan­te­mente, a com­in­cia­re da Limone, ma è tut­ta la riv­iera — con­tin­ua Rossi — a subire con­trac­colpi via­bilis­ti­ci per effet­to del­la chiusura del­la statale. I tur­isti stranieri han­no “fame” di sole, dopo l’inverno. Spe­ri­amo che il Gar­da si immer­ga nel sole e nel­la luce, dopo tut­to anche gli ital­iani lo vogliono». A Sirmione il pres­i­dente degli alber­ga­tori, Dino Barel­li, con­fer­ma le ril­e­vazioni: «Gli alberghi sono tut­ti esauri­ti, i lavori sono ter­mi­nati e in queste ultime ore il cen­tro è ritor­na­to a splen­dere. Numerosi gli arrivi di tedeschi, buona la pre­sen­za ital­iana: gli alberghi sono tut­ti aper­ti». In sin­to­nia anche Raoul Negri, numero uno dell’Associazione com­mer­cianti: «I lavori sono fini­ti nel­la data pre­vista. I nos­tri locali sono aper­ti, non abbi­amo rice­vu­to lamentele, siamo quin­di pron­ti a lavo­rare nel­la nuo­va sta­gione». Barche numerose già in acqua, spe­cial­mente quelle da noleg­gio che com­pi­ono il tradizionale giro del­la peniso­la. «Pienone assi­cu­ra­to fino a mart­edì, poi vedremo gli svilup­pi», esor­disce così Save­rio Zil­iani, pres­i­dente del Con­sorzio Alber­ga­tori di Desen­zano , che lan­cia dalle colonne del nos­tro gior­nale un appel­lo al sin­da­co Anel­li: «Il lun­go­la­go, a causa dei con­comi­ta­m­n­ti lavori, è ridot­to a una striscia, quin­di sarebbe un bel rega­lo di Pasqua se l’am­min­is­trazione decidesse di chi­ud­er­lo alle auto almeno fino a ». Questo per evitare che tur­isti e res­i­den­ti si vedano costret­ti a res­pi­rare i gas di scari­co delle vet­ture. E, a propos­i­to di inquina­men­to da auto, sem­pre Zil­iani man­da un mes­sag­gio alle autorità e alla : «Per­chè non sper­i­menta­re una cor­sa di bat­tel­li caden­za­ta ogni mez­z’o­ra, ad esem­pio, che col­leghi Desen­zano, Sirmione e Peschiera? Quan­ti auto­mo­bilisti lascereb­bero la loro vet­tura per scegliere una sana gita in nave?». In Valte­n­e­si gli oper­a­tori, dopo le dichiarazioni che sosten­gono che il 30% del tur­is­mo glob­ale sul Gar­da è assor­bito dalle loro strut­ture ricettive, sono ottimisti. A Padenghe Fio­r­angela Tosel­li, del campeg­gio dei Tigli, con­fer­ma che «gli stranieri sono già sul pos­to da alcu­ni giorni e fino a Pasqua sarà tut­to esauri­to con una buona pre­sen­za di ital­iani». Bene anche a Moni­ga e a Maner­ba . «Noti­amo moltissi­mi tur­isti stranieri, prin­ci­pal­mente tedeschi, alberghi e campeg­gi sono qua­si tut­ti esauri­ti — dice — e abbi­amo prospet­tive inter­es­san­ti anche dopo il ponte pasquale. Infat­ti, a Maner­ba ospiter­e­mo squadre di ciclisti per gli allena­men­ti e una cinquan­ti­na di cal­ci­a­tori semi­pro­fes­sion­isti tedeschi e aus­triaci, che han­no scel­to la zona per A Salò e Gar­done Riv­iera pienone negli alberghi, con i rispet­tivi lun­go­la­go bruli­can­ti di tur­isti. Com­in­ci­ate le prime escur­sioni a bor­do dei moto­scafi di noleg­gio ver­so l’ e le coste del Vene­to. Atte­sa anche per la ria­per­tu­ra di pres­ti­giosi alberghi, come lo «Spi­ag­ga d’Oro», men­tre molti sono sta­ti i locali, come ricor­da­va Rossi del «Lau­rin», ad aver ese­gui­to lavori di maquil­lage. Su tut­to però pesa l’incog­ni­ta del tem­po. Le pre­vi­sioni meteo elab­o­rate a Sirmione dicono che oggi sono pre­visti annu­vola­men­ti con pos­si­bil­ità di rovesci nel­la notte, anche a carat­tere tem­po­rale­sco. Domani tem­po vari­abile, nel cor­so del­la gior­na­ta schiarite sem­pre più ampie. Domeni­ca anco­ra vari­abil­ità ma con aumen­to del­la nuvolosità nel pomeriggio.