Turismo sostenibile: Manerba del Garda (BS) sceglie la raccolta differenziata incentivante

02/08/2015 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

L’au­men­to del­la pro­duzione di rifiu­ti derivante dal tur­is­mo esti­vo può rap­p­re­sentare una crit­ic­ità ambi­en­tale per le pic­cole local­ità. Affinché i tur­isti man­tengano com­por­ta­men­ti green anche in vacan­za, Maner­ba del Gar­da (BS) ha scel­to la incen­ti­vante.

Qui, giovedì 6 agos­to alle ore 10, ver­ran­no inau­gu­rati due nuovi “rici­cla­tori” tar­gati Eur­ven, sis­te­mi per la rac­col­ta selet­ti­va di plas­ti­ca e allu­minio che pre­mi­ano i cit­ta­di­ni vir­tu­osi con un ecobonus da spendere nelle attiv­ità con­ven­zion­ate, per­me­t­ten­do un risparmio sulle spese di tut­ti i giorni.

Tra gli impat­ti ambi­en­tali del tur­is­mo c’è l’au­men­to delle quan­tità di rifiu­ti prodot­ti. In molte local­ità di vil­leg­giatu­ra, nei peri­o­di di mag­giore affluen­za come l’es­tate, i pic­chi di pro­duzione di immon­dizia pos­sono rap­p­re­sentare un fat­tore di crit­ic­ità, soprat­tut­to in pre­sen­za di tur­isti poco atten­ti alla cor­ret­ta sep­a­razione dei rifiu­ti.

Per ridurre l’im­pronta eco­log­i­ca del tur­is­mo bal­n­eare, ren­den­do più con­sapevoli i vis­i­ta­tori, c’è chi ha scel­to la stra­da del­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta incen­ti­vante. È il caso di Maner­ba del Gar­da, comune bres­ciano sul­la spon­da occi­den­tale del Lago, sulle cui spi­agge ver­ran­no inau­gu­rati, giovedì 6 agos­to alle ore 10 pres­so il por­tic­ci­o­lo in via Tor­chio, due nuovi “rici­cla­tori incen­ti­van­ti” real­iz­za­ti da Eur­ven, azien­da leader nel set­tore che con­ta oltre 1.500 instal­lazioni in tut­ta Italia.

Gra­zie a questi dis­pos­i­tivi, in gra­do di selezionare e com­pattare mate­ri­ali facil­mente rici­cla­bili come bot­tiglie di plas­ti­ca o lat­tine di allu­minio, i tur­isti pre­sen­ti a Maner­ba del Gar­da potran­no man­tenere un com­por­ta­men­to green sper­i­men­tan­do l’inno­v­a­ti­vamodal­ità di rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta che pre­mia i cit­ta­di­ni vir­tu­osi.
I rici­cla­tori sono infat­ti defin­i­ti “incen­ti­van­ti” in quan­to l’u­tente che con­seg­na alla macchi­na i rifiu­ti riceve un ecobonus per ogni pez­zo con­fer­i­to, da spendere negli eser­cizi com­mer­ciali ader­en­ti al prog­et­to. Ciò per­me­t­terà di ottenere scon­ti sulle spese di tut­ti i giorni, dal cap­puc­ci­no al bar alla spe­sa al super­me­r­ca­to, trasfor­man­do il rifi­u­to in val­ore, ovvero in un risparmio tan­gi­bile e quo­tid­i­ano per ogni famiglia.

I rici­cla­tori, inoltre, per­me­t­tono ele­vate per­for­mance in ter­mi­ni di qual­ità del mate­ri­ale rac­colto: sono pre­dis­posti per riconoscere la tipolo­gia di rifi­u­to e dif­feren­ziar­lo anche auto­mati­ca­mente, pos­sono pesare il mate­ri­ale con­fer­i­to ed avvis­are, via email o per sms, quan­do il sis­tema è pieno. Sono in gra­do di ridurre fino al 90% il vol­ume iniziale e trasfor­mare il mate­ri­ale con­fer­i­to in una ecobal­la pronta per essere invi­a­ta alla fil­iera del rici­clo, abbat­ten­do notevol­mente le emis­sioni nocive derivan­ti dal­la movi­men­tazione dei rifiu­ti.

La nos­tra Ammin­is­trazione ha ader­i­to con entu­si­as­mo a ques­ta inizia­ti­va. Cre­di­amo che l’e­d­u­cazione ambi­en­tale pos­sa essere la stra­da gius­ta per ren­dere più con­sapevoli cit­ta­di­ni e tur­isti ver­so il rispet­to del­l’e­co­sis­tema lacus­tre” ha sot­to­lin­eato il sin­da­co di Maner­ba del Gar­da. “In tema di rifiu­ti la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta incen­ti­vante è lo stru­men­to adat­to affinché le famiglie anche in vacan­za man­tengano un com­por­ta­men­to vir­tu­oso e sud­di­vi­dano cor­ret­ta­mente gli scarti”.

Parole chiave: