Collegamento Basso Sarca-Vallagarina, un incontro con il progettista.

Tutti i vantaggi del tunnel lungo

09/07/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
cad.

«L’am­min­is­trazione comu­nale, forse per non “infas­tidire” il pres­i­dente Del­lai, non intende appro­fondire il prob­le­ma del «tun­nel lun­go» nel col­lega­men­to con la Val­la­ga­ri­na, ed allo­ra provved­er­an­no le mino­ranze con­sil­iari assieme a quelle rivane». Lo pun­tu­al­iz­za Mat­teo Tamani­ni, con­sigliere del­la Lega Nord, nel­l’an­nun­cia­re per ven­erdì prossi­mo al Cas­inò una riu­nione pub­bli­ca indet­ta dalle forze politiche d’op­po­sizione delle due cit­tà sul­lo scot­tante argo­men­to. L’ing. Fer­rari, prog­et­tista del «tun­nel lun­go» tra il lago di Lop­pio e la piana del­la Busa, illus­tr­erà i van­tag­gi del per­cor­so sot­ter­ra­neo, che eviterà l’osta­co­lo del pas­so di S.Giovanni, rispet­to al «tun­nel cor­to» prospet­ta­to dal­la Provin­cia. «L’e­s­po­sizione era sta­ta pos­si­bile la scor­sa set­ti­mana al con­siglio comu­nale rivano — pre­cisa sec­ca­mente Tamani­ni — strana­mente non è fat­tibile in quel­lo arcense anche se il ter­ri­to­rio del­la cit­tà ver­rà più pesan­te­mente col­pi­to dalle future scelte viarie. Il nos­tro civi­co cons­es­so ha trat­ta­to tale prob­le­ma su pro­pos­ta di «Arcoin­sieme» ed ospi­tan­do il pres­i­dente Del­lai. Purtrop­po il dis­cor­so è sta­to a «sen­so uni­co», cioè si è par­la­to solo del «tun­nel corto».