Taglio inaugurale con la Provincia in località «Cà del Bès»

Tutti in biciclettalungo il Chiese

11/10/2008 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Nicola Alberti

Taglio del nas­tro inau­gu­rale ieri mat­ti­na in local­ità Cà del Bès di Bedi­z­zole del­l’itin­eraio del fiume Chiese che col­legherà Bedi­z­zole a Mon­tichiari, lam­ben­do le acque del fiume Chiese. Il per­cor­so cicla­bile prende il via dal­la local­ità Salaghet­to, pros­eguen­do ver­so «Cà del Bès», avvic­i­nan­dosi alla spon­da sin­is­tra del fiume Chiese per poi sot­topas­sare la tan­gen­ziale sud in local­ità Cam­pag­no­la, fiancheg­gia­re la Sp 11 e rag­giun­gere Ponte San Mar­co, Cal­ci­na­to, Montichiari.«È un ulte­ri­ore con­trib­u­to- ha det­to il pres­i­dente Alber­to Cav­al­li – all’u­ti­liz­zo delle due ruote, una sana attiv­ità che si con­cil­ia con il tem­po libero e la natu­ra, che con­sente di raf­forzare il legame con la pro­pria ter­ra ed iden­tità e che ci per­me­tte di sco­prire angoli del nos­tro ter­ri­to­rio che l’abi­tu­dine all’u­so del­l’au­to ci ren­derebbe sconosicuti».«Entro l’an­no saran­no 335 i chilometri — ha aggiun­to l’asses­sore Mau­ro Paroli­ni — del­la rete ciclope­donale, altri 57 sono in prog­et­tazione, così rag­giun­ger­e­mo presto i 400 chilometri com­p­lessivi. Abbi­amo affida­to la manuten­zione delle ai nos­tri can­tonieri chieden­do loro di curar­le così come cura­no le nos­tre strade». Ringrazi­a­men­ti da parte di Cav­al­li e Paroli­ni sono andati alle asso­ci­azioni di cicloam­a­tori per i sug­ger­i­men­ti rice­vu­ti e al Comune di Bedi­z­zole per la sin­er­gia pos­i­ti­va. «Il Comune ha con­tribuito — ha det­to il sin­da­co Rober­to Tagliani — alla risoluzione di tut­ti quei prob­le­mi tec­ni­ci che opere di questo genere com­por­tano. La pista ciclope­donale garan­tirà nuove pos­si­bil­ità tur­is­tiche eco­nomiche e con­sen­tirà di val­oriz­zare il ter­ri­to­rio nel rispet­to del­l’am­bi­ente». «Abbi­amo anche real­iz­za­to — ha spie­ga­to l’asses­sore all’E­colo­gia Ivan Fac­chet­ti- in local­ità Cà del Bès uno spazio di osser­vazione e con­tem­plazione a dis­po­sizione di cicloam­a­tori e famiglie». Don Fran­co Dagani, arciprete di Bedi­z­zole e ciclista abit­uale, ha quin­di benedet­to il per­cor­so e poi, sim­boli­ca­mente, tut­ti i pre­sen­ti han­no infor­ca­to le bici­clette.

Parole chiave: -