Una Pasqua con il tutto esaurito sul Garda. Difficile se non impossibile da domani 21 a lunedì 24 trovare un letto libero lungo tutta la riviera.

Tutto esaurito per Pasqua

20/04/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Una Pasqua con il tut­to esauri­to sul Gar­da. Dif­fi­cile se non impos­si­bile da domani 21 a lunedì 24 trovare un let­to libero lun­go tut­ta la riv­iera. Da giorni infat­ti è un rin­cor­rersi di tele­fonate ma la rispos­ta dal­l’al­tra parte del filo sia degli alber­ga­tori come delle agen­zie di viag­gi ma anche degli uffi­ci delle asso­ci­azioni di cat­e­go­ria e di infor­mazione tur­is­ti­ca assume lo stes­so ritor­nel­lo: “siamo al completo”.Se il tem­po poi si met­terà al bel­lo ‘sarà un prob­le­ma trovare pos­to anche nei giorni suc­ces­sivi a , con­sid­er­a­to che ogni giorno che pas­sa aumen­tano anche le preno­tazioni per l’ul­ti­mo fine set­ti­mana di aprile col­le­ga­to alla fes­ta del 1° maggio.“Siamo tem­pes­ta­ti di richi­este”, fan­no pre­sente all’uf­fi­cio infor­mazioni di Mal­ce­sine, “e fino a lunedì non c’è un buco libero. Buone le preno­tazioni che ci arrivano anche per l’inizio del mese di mag­gio e non solo da parte del­la clien­tela tedesca”.La con­fer­ma arri­va anche dal pres­i­dente del­l’as­so­ci­azione alber­ga­tori: “Sti­amo man­dan­do via gente in con­tin­u­azione e per quan­to ci riguar­da”, dice Ugo Trec­ca­ni del­l’ho­tel Castel­lo “più o meno avre­mo pieno l’al­ber­go fino al 6/7 mag­gio. Come nota pos­i­ti­va, tra l’al­tro, sti­amo assis­ten­do al ritorno del tur­ista ital­iano. Se il tem­po ci darà una mano saran­no vacanze pasquali memorabili”.E da Tor­ri gli fa eco il col­le­ga pres­i­dente del­l’as­so­ci­azione locale alber­ga­tori Alber­to Gal­vani pro­pri­etario del­l’omon­i­mo hotel. “Da più di un mese abbi­amo bloc­ca­to l’al­ber­go per i giorni delle vacanze pasquali con preno­tazioni divise a metà tra tedeschi e ital­iani. Se poi farà capoli­no il bei tem­po c’è da scom­met­tere che non mancher­an­no quel­li propen­si ad allun­gare il soggiorno”.E che il momen­to sia “par­ti­co­lar­mente favorev­ole” non lo mette in dub­bio nem­meno Giuseppe Squar­zoni capo fila degli hote­lier di Bren­zone, pro­pri­etario del­l’ho­tel Du Lac.Un Alto Gar­da che da l’avvio alla nuo­va sta­gione tur­is­ti­ca con il tut­to esauri­to per un min­i­mo di tré/quattro giorni e con delle prospet­tive più che buone anche per la pri­ma decade del mese di mag­gio. “Poi si vedrà”, ammet­tono nelle agen­zie viag­gio, “anche per­ché i tur­isti tedeschi in par­ti­co­lare si sono adeguati all’abi­tu­dine ital­i­ca di preno­tare il sog­giorno all’ul­ti­mo momento”.“Prima di avven­tu­rar­si”, pros­eguono le agen­zie, “nei sog­giorni mor­di e fug­gì aspet­tano il via da parte del mete­o­rol­o­go e non han­no tut­ti i tor­ti.” Con il Gar­da ingolfa­to per via dei posti let­to, le preno­tazioni ven­gono, di con­seguen­za, dirot­tate nel­l’en­troter­ra alla ricer­ca di una stan­za lib­era nel capri­nese ma anche ad Affi e Cavaion che vede di anno in anno crescere l’of­fer­ta del­la ricettiv­ità più moderna.Anche i campeg­gi sono tut­ti aper­ti nel me- A “dio e bas­so lago già da diver­si giorni e in gra­do di ospitare, anche in caso di tem­po poco favorev­ole, la clien­tela più esi­gente del set­tore nelle rin­no­vate strut­ture. Aper­ti in par­ti­co­lare ai tur­isti che si spostano sem­pre più fre­quente­mente con le auto-car­a­van, definizione min­is­te­ri­ale per camper, motor­car­a­van e motorhome, che han­no ormai sop­pi­anta­to le ingom­bran­ti roulotte.Non c’è pos­si­bil­ità di un pos­to libero per la Pasqua nem­meno negli hotel di Gar­da e , così in quel­li di Lazise e Peschiera. Alber­ga­tori atten­ti quin­di a cer­care di allun­gare il momen­to favorev­ole coglien­do le occa­sioni propizie che si pre­sen­tano nel suc­ces­si­vo fine set­ti­mana con le gite orga­niz­zate sco­las­tiche in visi­ta ai parchi tem­ati­ci di diver­ti­men­to e con i tur­isti del­la terza età. Ma anche con offerte di pac­chet­ti di sog­giorno per una set­ti­mana a prezzi spe­ciali com­pren­sivi di escur­sioni sul lago o nelle cit­tà d’arte e a Vero-na in par­ti­co­lare per vis­itare le chiese del Giubileo.Iniziative ten­den­ti a coprire un peri­o­do di bas­sa sta­gione, dopo le fes­tiv­ità pasquali, per .arrivare al mese di giug­no che quest’an­no si pre­sen­ta par­ti­co­lar­mente inter­es­sante per i sog­giorni “mor­di e fug­gi” con i clas­si­ci pon­ti tur­is­ti­ci che si richia­mano alle fes­tiv­ità reli­giose del­l’As­cen­sione (1/4), delle Pen­te­coste (11/12) e del Cor­pus Domi­ni (22/25) giugno.

Parole chiave: