Poesia e pittura nel nome di Focardi cantando un paese tra castello e lago

Un concorso tra venerdì 23 e domenica 25 settembre

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Enrico Dugoni

L’assessorato alla cul­tura del comune di Padenghe sul Gar­da per ricor­dare l’artista Pietro Focar­di, darà vita da ven­erdì 23 a domeni­ca 25, alla pri­ma edi­zione, alla quale parteciper­an­no un centi­naio tra pit­tori e poeti, del pre­mio di pit­tura estem­po­ranea e di sul tema: «Padenghe: tra lago e castel­lo». Ogni pit­tore avrà dirit­to alla tim­bratu­ra di due tele, for­ma­to min­i­mo 30x40 e mas­si­mo 60x80, pres­so la comu­nale, una sola obbli­ga­to­ri­a­mente sarà mes­sa in con­cor­so. Le opere dovran­no essere ese­gui­te sul pos­to da ogni artista. Una giuria qual­i­fi­ca­ta poi asseg­n­erà i pre­mi (con­sis­ten­ti in buoni acquis­to): al pri­mo clas­si­fi­ca­to 500 euro; al sec­on­do 400 euro; al ter­zo 300 euro. Le opere parte­ci­pan­ti saran­no esposte al pub­bli­co alla bib­liote­ca comu­nale per trenta giorni. Per quan­to riguar­da la poe­sia, le liriche — rig­orosa­mente inedite — non dovran­no essere più lunghe di 40 ver­si. Tra le liriche più meritevoli oltre a quelle selezion­ate per l’inserimento, come pre­mio, in una antolo­gia, ne ver­ran­no selezion­ate tre alle quali andran­no rispet­ti­va­mente 350 euro; 250 euro; ter­zo 150 euro. La cer­i­mo­nia di pre­mi­azione, sia del con­cor­so di pit­tura che di poe­sia, si ter­rà in bib­liote­ca domeni­ca 30 otto­bre alle 11.

Parole chiave: -