Il sindaco Bocchio ha scelto la sua squadra. Ettore, segretario dell’Udc, guiderà Sanità, Turismo e Sport

Un figlio di Prandini nella nuova Giunta

16/04/2005 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Sci­ol­ta ogni ris­er­va, il nuo­vo sin­da­co di Lona­to, , ha reso noto l’organigramma del­la Giun­ta di cen­trode­stra, che sal­vo impre­visti dovrebbe gov­ernare fino alla pri­mav­era del 2010. Con­fer­mate prati­ca­mente tutte le indis­crezioni che cir­cola­vano in questi giorni fra le seg­reterie dei quat­tro par­ti­ti che sosten­gono la Cdl: Forza Italia, Allean­za nazionale, Udc e Lega nord. Boc­chio, che è anche con­sigliere provin­ciale degli azzur­ri, si è tenu­to le deleghe alla Polizia munic­i­pale, Sicurez­za ed Edilizia pri­va­ta. Vicesin­da­co con del­e­ga al Bilan­cio comu­nale sarà Anto­nio Rosci­oli (seg­re­tario politi­co di An), men­tre a guidare il del­i­ca­to com­par­to dei servizi sociosan­i­tari, oltre al tur­is­mo e allo sport sarà Ettore Pran­di­ni (seg­re­tario politi­co di Lona­to dell’Udc e figlio dell’ex min­istro Dc). La Lega nord sarà pre­sente in Giun­ta con l’assessore ester­no , che avrà com­pe­ten­za sui Lavori pub­bli­ci e Rober­to Vanaria per le Attiv­ità pro­dut­tive, l’ecologia e la via­bil­ità pub­bli­ca. Vanaria è anche seg­re­tario politi­co del Car­roc­cio. Forza Italia, oltre ad esprimere il sin­da­co, Mario Boc­chio, avrà un set­tore chi­ave per lo svilup­po di Lona­to, come l’urbanistica, con Rober­to Tar­dani (ex sin­da­co all’inizio degli anni ’90), Valenti­no Leonar­di al Com­mer­cio (ha già ricop­er­to incar­ichi di asses­so­ra­to in pas­sato, sia a Lona­to che a Mon­tichiari), Vale­rio Sil­vestri (coor­di­na­tore locale degli Azzur­ri e fonda­tore con altri di Lona­to Emer­gen­za onlus), alla Pub­bli­ca istruzione e cul­tura. C’è poi il dis­cor­so delle varie com­mis­sioni di asses­so­ra­to, che la nuo­va Giun­ta vuol far lavo­rare a pieno rit­mo. «Cre­di­amo e lo abbi­amo det­to in cam­pagna elet­torale — spie­ga Boc­chio — in queste strut­ture di parte­ci­pazione polit­i­ca. In alcu­ni casi si trat­ta di far­le ripar­tire, pre­cisan­do bene i cri­teri per i com­mis­sari. Per l’urbanistica si trat­terà invece di far­la pro­prio par­tire, vis­to che nel­la prece­dente ammin­is­trazione non esiste­va e non sono mai sta­ti accolti i sug­ger­i­men­ti dell’opposizione…». Avete già deciso i nomi dei pres­i­den­ti delle com­mis­sioni? «No, è decisa­mente trop­po presto. Il dial­o­go con le forze politiche è aper­to…». L’unica indis­crezione che cir­co­la in paese riguar­da la direzione del­la Fiera, che si cel­e­bra a Lona­to ogni anno dal lon­tano 1958. Sec­on­do voci di cor­ri­doio l’incarico dovrebbe andare ad un espo­nente dell’Udc. Con­fer­ma­to invece il Con­siglio comu­nale del 26 aprile, che seg­n­erà l’esordio del­la nuo­va ammin­is­trazione di cen­trode­stra dopo l’esperienza uli­vo-ambi­en­tal­ista di Moran­do Peri­ni. All’ordine del giorno la con­va­l­i­da dei con­siglieri elet­ti e la nom­i­na del­la Giun­ta. Per quan­to riguar­da l’opposizione in Con­siglio comu­nale sarà pre­sente con quat­tro espo­nen­ti di Vivi Lona­to (Rober­to Baruf­fo­lo, che dovrebbe esserne anche il capogrup­po, Moran­do Peri­ni, Alber­to Bre­da, Michela Mag­a­g­not­ti), due del­la Lega Padana Lom­bar­dia (Man­lio Man­to­vani, già sin­da­co per due volte) e Oscar Papa (ex asses­sore del­la Giun­ta leghista e per la terza vol­ta con­sigliere comu­nale) ed infine la Lista per Lona­to con l’unico elet­to, Gio­van­ni Con­tiero (anche lui alla terza espe­rien­za di con­sigliere comu­nale). Rimane invece con­ge­la­to per ora il prog­et­to di creare la figu­ra del pres­i­dente del Con­siglio comu­nale, anche per­ché è pre­lim­inare il cam­bi­a­men­to del­lo statu­to.

Parole chiave: -