Trasferta in Svizzera per il gruppo che è presieduto da Francesco Lavelli. La banda cittadina si esibisce stasera nella «cugina» Bellinzona

Un gemellaggio a suon di musica

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

La ban­da musi­cale cit­tad­i­na fes­teggia il con Bellinzona con un con­cer­to che ter­rà stasera nel­la cit­tad­i­na svizzera. «Siamo gemel­lati con la Civi­ca filar­mon­i­ca di Bellinzona», spie­ga Francesco Lavel­li, pres­i­dente del grup­po ban­dis­ti­co aril­i­cense, «e, com’è ormai nos­tra abi­tu­dine, ogni anno effet­tuiamo una gita all’estero per cel­e­brare queste col­lab­o­razioni. Sare­mo ospi­ti dei nos­tri col­leghi svizzeri dopo che loro, lo scor­so 18 mag­gio, han­no parte­ci­pa­to a un con­cer­to orga­niz­za­to apposi­ta­mente in loro onore a Peschiera». «L’attività con­cer­tis­ti­ca rap­p­re­sen­ta cer­ta­mente l’aspetto più ecla­tante e impor­tante del nos­tro lavoro», spie­ga anco­ra Lavel­li, «ma non va dimen­ti­ca­ta tut­ta l’attività didat­ti­ca ded­i­ca­ta agli allievi del­la ban­da: cor­si pro­pe­deu­ti­ci, di musi­ca d’insieme, cor­si ban­dis­ti­ci veri e pro­pri, stru­men­tali. A questi si aggiun­gono i sag­gi, i con­cer­ti e la parte­ci­pazione alle prin­ci­pali man­i­fes­tazioni del­la nos­tra cit­tad­i­na; infine vi è il Cem, cam­po esti­vo musi­cale, riv­olto ai ragazzi che fre­quen­tano i cor­si stru­men­tali e che han­no un’opportunità per appro­fondire le loro abil­ità in un’atmosfera che unisce la vacan­za allo stu­dio. Quest’anno siamo alla sua nona edi­zione e si svol­gerà dal 25 luglio al pri­mo agos­to nel vil­lag­gio dolomiti­co di Forni Avoltri, in provin­cia di Udine».

Parole chiave: