La rassegna si è aperta con la tradizionale consegna del premio «Il limone d’oro». Tre giorni di esposizione per promuovere l'innovazione florovivaistica

Un Giardino di delizia sul Garda

24/04/2005 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

Pros­egue fino a domani la rasseg­na «Gia­rdi­no di delizia» nel gia­rdi­no all’i­tal­iana di palaz­zo Bet­toni, a Bogli­a­co. Il luo­go del­l’e­s­po­sizione è bene vis­i­bile dal­la stra­da statale per chi tran­si­ta da Salò ver­so Riva. Si tro­va, infat­ti, di fronte al set­te­cen­tesco palaz­zo Bet­toni, una delle ville storiche più conosciute sul Gar­da. Come per gli anni prece­den­ti, pre­mes­sa all’aper­tu­ra è sta­ta l’asseg­nazione dei pre­mi che con­sistono nel «Limone d’oro», con­sue­tu­dine che si ripete ogni anno e che ha l’o­bi­et­ti­vo di val­oriz­zare i pro­dut­tori che si dis­tin­guono per la ricer­ca e l’in­no­vazione floro­vi­vais­ti­ca. Per l’edi­zione 2005, il riconosci­men­to del «Limone d’oro» è sta­to con­seg­na­to ieri all’azien­da padovana «Stra­no ma Verde». Un pre­mio moti­va­to dal­la «raf­fi­na­ta pro­duzione di piante da ombra». Quin­di, pre­mio all’azien­da «Vivai Cuba» di Sir­a­cusa «per la stra­or­di­nar­ia pro­pos­ta di piante grasse». Infine, pre­mi­a­ta anche l’azien­da «Le collezioni di Beat­rice» per «la rara collezione di viburni». Da ieri, quin­di, l’aper­tu­ra è entra­ta nel vivo con i can­cel­li che han­no accolto il pub­bli­co tra le 10 e le 19. Grande lavoro per la e per i volon­tari che soli­ta­mente sono impeg­nati a seguire i ragazzi all’us­ci­ta dalle scuole e che, per l’oc­ca­sione, sono sta­ti mobil­i­tati per dare man­forte. Le pos­si­bil­ità di parcheg­gio più vicine sono col­lo­cate di fronte al por­to nuo­vo del­la Mari­na di Bogli­a­co (al Corno) col­lo­ca­to a sud del­l’abi­ta­to, nel piaz­za­le del­la caser­ma Mag­no­li­ni, un centi­naio di metri dopo il Gia­rdi­no andan­do ver­so Nord. Qualche pos­to macchi­na è pos­si­bile trovar­lo anche all’in­gres­so del­l’abi­ta­to di Bogli­a­co, nel­la piaz­za del paese. Altri­men­ti, per chi vuole con­ced­er­si anche una passeg­gia­ta di qualche min­u­to, si pros­egue fino a Gargnano. L’ingresso alla rasseg­na orga­niz­za­ta dal­lo stu­dio Tortel­li e Fras­soni di Bres­cia, con il sosteg­no di isti­tu­ti ban­cari e assi­cu­ra­tivi oltre ad latri spon­sor e del Fon­do per l’am­bi­ente ital­iano cos­ta sei euro. In con­comi­tan­za con la mostra del «Gia­rdi­no di delizia», che negli anni scor­si ha richiam­a­to a Bogli­a­co migli­a­ia di vis­i­ta­tori e che dur­erà fino a domani, con la final­ità di alleg­gerire il traf­fi­co stradale, la ha deciso di effet­tuare quat­tro fer­mate stra­or­di­nar­ie dei traghet­ti al por­to di Bogli­a­co, due in arri­vo dal bas­so lago (alle ore 12.31 ed alle ore 16.53) e due prove­ni­en­ti dal­l’al­to lago (alle ore 11.54 ed alle ore 16.46).

Parole chiave: