Un importante traguardo raggiunto: una governance per il Garda

27/01/2014 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

Anche la Giun­ta del­la Regione Lom­bar­dia, nel­la sua sedu­ta di ven­erdì scor­so, 24 gen­naio, ha approva­to l’accordo inter­re­gionale che la vede coin­vol­ta con il Vene­to, la Provin­cia autono­ma di Tren­to e la , per il rac­cor­do delle inizia­tive politiche e ammin­is­tra­tive riguardan­ti l’area garde­sana.

Sarà dunque la Comu­nità del Gar­da l’ente che farà da col­lega­men­to fra le Regioni che grav­i­tano sul lago di Gar­da. Come ripor­ta­to nell’accordo quadro inter­re­gionale, che si alle­ga, “la Comu­nità sarà luo­go di nat­u­rale rifer­i­men­to e sin­te­si per l’iniziativa politi­co-ammin­is­tra­ti­va delle Regioni e del­la Provin­cia Autono­ma di Tren­to, per quan­to attiene alle prob­lem­atiche garde­sane e svol­gerà la seg­rete­ria per l’attuazione dell’accordo”. I set­tori pri­or­i­tari e strate­gi­ci di inter­ven­to sono:

- Tutela dell’ambiente e del pae­sag­gio

- Qual­ità delle acque, sicurez­za idrauli­ca e rego­lazione dei liv­el­li

- Mobil­ità, infra­strut­ture di area, nav­igazione pub­bli­ca e pri­va­ta

- Sicurez­za del­la nav­igazione delle acque del lago

- Tutela e val­oriz­zazione del pat­ri­mo­nio stori­co, arche­o­logi­co, artis­ti­co, cul­tur­ale dell’area garde­sana

- Pre­dis­po­sizione di un dis­eg­no coor­di­na­to sul­la piani­fi­cazione ter­ri­to­ri­ale dell’area del Gar­da

Viva sod­dis­fazione per l’importante riconosci­men­to del Pres­i­dente del­la Comu­nità del Gar­da, che, dopo la delib­er­azione Vene­ta del­lo scor­so otto­bre 2013, assiste a ques­ta ulte­ri­ore fon­da­men­tale con­fer­ma, forte­mente sostenu­ta dal capogrup­po con­sil­iare lom­bar­do, Mau­ro Paroli­ni, a favore di una pro­pos­ta uni­ca per affrontare i prob­le­mi riguardan­ti il lago di Gar­da.

Accor­do quadro inter­re­gionale R.V.