Entro l’anno l’avvio del progetto pilota per creare nuove aree per i bagnanti. Tra le opere anche la palestra per le elementari

Un lungolago sull’acqua

25/01/2007 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Nel lun­go elen­co di opere pub­bliche approvate nell’ultimo con­siglio comu­nale spic­ca la riqual­i­fi­cazione del litorale che da va ver­so Cisano.«Si trat­ta», ha illus­tra­to il vicesin­da­co e asses­sore ai lavori pub­bli­ci Adeli­no Avanzi­ni, «di un inter­ven­to pilota, in quan­to è dif­fi­cile e impreved­i­bile lavo­rare in acqua e con l’acqua. È un pri­mo inter­ven­to, che sarà dell’importo di 200 milaeu­ro, sul quale ver­ran­no poi cal­i­brati i suc­ces­sivi in pro­gram­ma l’anno prossi­mo e nel 2009».L’intento è quel­lo di real­iz­zare delle aree per la bal­neazione ben inte­grate nel con­testo ambi­en­tale. Tra i lavori che sec­on­do i piani dell’amministrazione tro­ver­an­no com­pi­men­to nel cor­so dell’anno figu­ra il pri­mo stral­cio del­la pista des­ti­na­ta a col­le­gare Cal­masi­no alla zona arti­gianale di Cam­pazzi e negli anni suc­ces­sivi a Bar­dolino, spe­sa tri­en­nale di 500 mila euro. Segue la manuten­zione stra­or­di­nar­ia del­la seg­nalet­i­ca ver­ti­cale topono­mas­ti­ca (80 mila euro) con l’obiettivo di razion­al­iz­zare e ren­dere omo­ge­nea la cartel­lonis­ti­ca nel ter­ri­to­rio comunale.«Abbiamo pre­vis­to un inter­ven­to di riqual­i­fi­cazione stradale a Cisano e a Bar­dolino, in par­ti­co­lare nel trat­to che va dal­la pieve del­la frazione fino all’incrocio con la stra­da che sale a Cal­masi­no, per un impor­to di 600 mila euro», ha ripreso Avanzi­ni. Atten­zione alla anche a Cal­masi­no con un ulte­ri­ore impeg­no di 650mila euro per com­pletare l’intervento in tut­ta la zona ad est delle scuole ele­men­tari. Da seg­nalare che nell’ambito di questo inter­ven­to è pre­vista la real­iz­zazione del­la palestra, per la quale è sta­to des­ti­na­to un impor­to di 500mila euro nel 2008 e una uguale cifra per il 2009.Per quan­to riguar­da gli immo­bili, vi sarà la sis­temazione di parte di Vil­la Car­rara, in par­ti­co­lare del­la limon­a­ia, con una spe­sa quan­tifi­ca­ta in 300mila euro. L’intervento rien­tra nel più ampio prog­et­to del­la trasfor­mazione del­la vil­la — la con­ven­zione è già sta­ta fir­ma­ta — in sede di cor­si post lau­rea e con­veg­ni sci­en­tifi­co cul­tur­ali pro­mossi dall’ di Verona.Tra le opere da ulti­mare la palazz­i­na degli impianti sportivi di Bar­dolino con al pri­mo piano oltre alla sala poli­va­lente anche un pic­co­lo allog­gio per il cus­tode. In bilan­cio ci sono 150mila euro per l’ampliamento dell’edificio a servizio degli impianti sportivi di Cal­masi­no e 120 mila per la sis­temazione di piaz­za Mat­teot­ti, nel­la porzione che sta tra la chiesa par­roc­chiale e l’ex munici­pio. Un con­trib­u­to di 80mila euro sarà eroga­to al comi­ta­to Sagra dei osei per il com­ple­ta­men­to dei lavori del itti­co e orni­to­logi­co di Cisano.«Di tut­to questo elen­co di opere alla fine dell’anno dovre­mo toglierne un buon 30 per cen­to», ha obi­et­ta­to il capogrup­po di mino­ran­za Lau­ro Sabai­ni. Ed ecco per­ché: «I revi­sori dei con­ti ci fan­no notare che sec­on­do il pat­to di sta­bil­ità gli inves­ti­men­ti di spe­sa lim­ite del Comune sono di due mil­ioni 900mila euro men­tre noi arriv­i­amo, sem­pre a liv­el­lo di pre­vi­sione, a spendere oltre quat­tro mil­ioni e mezzo».

Parole chiave: -