Appaltati i lavori lungo la Statale tra Rivoltella e Colombare

Un marciapiede al S. Francesco aspettando la passeggiata a lago

Di Luca Delpozzo
m.to.

Aspet­tan­do l’opera più atte­sa, ovvero la «passeg­gia­ta a lago di Riv­oltel­la, si avvic­i­na invece il via ai lavori di costruzione del nuo­vo mar­ci­apie­di tra il por­to del­la Zat­tera e la local­ità di San Francesco, lun­go la Statale 11 al con­fine con Sirmione. L’opera è sta­ta, infat­ti, appal­ta­ta nei giorni scor­si dal Comune con una for­male gara. A ottenere l’appalto è sta­ta la «Man­to­va­gri­coltura» di Fos­sato di Rodi­go per l’im­por­to di 300 mila euro, con un rib­as­so d’as­ta offer­to del 13,98%. La dit­ta man­to­vana ha sbaraglia­to un cam­po davvero affol­la­to, se si pen­sa che le aziende che ave­vano pre­sen­ta­to l’of­fer­ta di lavori era­no state ben 66, tra cui i «colos­si» locali del set­tore come come la Vez­zo­la SpA, , la Gili­oli, la Fenaroli, la Antonut­ti ed altri. Adesso si attende la con­seg­na for­male dei lavori, che dovrebbe avvenire non più tar­di di set­tem­bre, men­tre il pri­mo colpo di rus­pa dovrebbe avvenire in autun­no. L’azien­da man­to­vana avrà tem­po 120 giorni, sal­vo impre­visti, per ulti­mare l’opera. La real­iz­zazione del mar­ci­apie­di tra l’in­cro­cio del­la Zat­tera e San Francesco, dove è sit­u­a­to un campeg­gio ed una stra­da inter­na che col­le­ga diret­ta­mente la Bre­ma di Sirmione, è una di quelle opere estrema­mente utili e tan­to attese. Infat­ti, per­me­t­terà di unire final­mente la zona di Colom­bare-Bre­ma con la popolosa frazione di Riv­oltel­la. Un trat­to di statale ai cui lati sono sor­ti negli ulti­mi anni alberghi, ris­toran­ti, rimes­sag­gi, quin­di res­i­dence ed un intero quartiere. Per­tan­to, risul­ta utile sia per chi dovesse arrivare dalle strut­ture ricettive ubi­cate a San Francesco, sia da Riv­oltel­la. Oggi, invece, i pedoni sono costret­ti ad avven­tu­rar­si sul­la statale, pri­va di mar­ci­apie­di, rischi­an­do di essere tra­volti dai numerosi veicoli che per­cor­rono di giorno e di notte la statale 11. Il nuo­vo mar­ci­apie­di, inoltre, si col­legherà con l’al­tro già real­iz­za­to a lato del­l’area occu­pa­ta dal vil­lag­gio-res­i­dence «Gar­da Vil­lage» e che arri­va fino alla roton­da di Colom­bare. L’am­min­is­trazione comu­nale di Desen­zano ha in prog­et­to poi di riqual­i­fi­care la «mac­chia» nat­u­ral­is­ti­ca che si estende tra l’ex vil­la Bober (di recente acquis­ta­ta da un «Pap­er­one» rus­so) e San Francesco. Un’oc­ca­sione in più per val­oriz­zarla e far­la ammi­rare dai vis­i­ta­tori. l can­neto del S. Francesco, come ha gius­ta­mente osser­va­to l’asses­sore ai lavori pub­bli­ci Rudy Bertoni, nid­i­f­i­cano numerose specie di uccel­li men­tre la flo­ra si pre­sen­ta assai ric­ca e var­ie­ga­ta. E’ una zona sul­la quale era­no sta­ti riv­olti parec­chi appeti­ti urban­is­ti­ci. Ma, per for­tu­na, è sta­ta sal­va­guar­da­ta per impedire che potesse ver­i­fi­car­si lo stes­so scem­pio provo­ca­to a poca dis­tan­za nel quartiere degli Imper­a­tori, tra Riv­oltel­la e Simione, dove sono sta­ti costru­iti in pochi anni centi­na­ia di nuovi vani. Ma sem­pre a Riv­oltel­la, un’al­tra opera attende però di vedere la luce: il famoso nuo­vo lun­go­la­go-passeg­gia­ta tra il por­to e la Madon­na del­la Vil­la. Se ne par­la ormai da trop­pi anni.