Una serie di iniziative, promosse da comune, associazioni e volontari per l’Africa. Autunno di concerti: la novità è «Vino dell’Avvento»

Un Natale di solidarietà

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

La sol­i­da­ri­età per il vil­lag­gio di Todomé, in Togo, è il tema dom­i­nante che illu­mi­na le inizia­tive del 2002, pro­mosso dal­l’Am­min­is­trazione comu­nale di Desen­zano. Gra­zie alla col­lab­o­razione di molti com­mer­cianti del cen­tro stori­co e di Riv­oltel­la — cui si unis­cono il Gs San Mar­ti­no, l’Us Duo­mo e l’As­so­ci­azione Ten­nis Desen­zano — ver­rà devo­lu­to all’as­so­ci­azione «3T» il con­trib­u­to comu­nale pari a una lumi­nar­ia natal­izia, per­ciò sos­ti­tui­ta da uno striscione. L’inizia­ti­va, denom­i­na­ta «Una luce per Todomé», è solo l’ul­ti­ma dimostrazione di un sen­ti­men­to di sol­i­da­ri­età che lega sem­pre più il vil­lag­gio africano con le comu­nità desen­zane­si e sirmione­si. Già quest’es­tate infat­ti, due diverse man­i­fes­tazioni si era­no svolte con la final­ità di rac­cogliere fon­di e mate­ri­ali da inviare in Togo. Gra­zie ai due spet­ta­coli di burat­ti­ni di agos­to, ad esem­pio, è sta­to pos­si­bile inviare 4000 quaderni, 1000 penne e 300 con­fezioni di mate­ri­ale didat­ti­co ai pic­coli sco­lari. Aldo Zaran­tonel­lo — pres­i­dente del­la Corale San Bia­gio — ha invece offer­to ai respon­s­abili del prog­et­to un asseg­no di 4.500 euro, frut­to del con­cer­to del­la Corale tenu­tosi in castel­lo a fine giug­no e defini­to dal­lo stes­so Zaran­tonel­lo un «arcobaleno di musi­ca; stru­men­to ide­ale per con­cretiz­zare un impeg­no sociale». A fine otto­bre un nuo­vo grup­po di volon­tari par­tirà per il Togo, per occu­par­si delle attiv­ità agri­cole; a dicem­bre altre 14 per­sone con­tin­uer­an­no i lavori nel set­tore idrauli­co, elet­tri­co ed edile. Da gen­naio 2003 si ten­terà di avviare la real­iz­zazione di pic­coli all­e­va­men­ti di ani­mali da cor­tile, men­tre l’o­bi­et­ti­vo di mar­zo prevede di inse­di­are un lab­o­ra­to­rio di anal­isi di pri­mo liv­el­lo. In tal modo si potran­no indi­vid­uare malat­tie molto dif­fuse tra gli abi­tan­ti, come la malar­ia e la paras­si­tosi intesti­nale. Le altre inizia­tive pro­mosse dal Comune per il peri­o­do natal­izio saran­no rit­mate dalle sca­den­ze del­l’Avven­to. La parte­ci­pazione delle corali locali ha per­me­s­so infat­ti all’asses­sore Maria Vit­to­ria Papa di sti­lare una serie di appun­ta­men­ti con la musi­ca sacra, che scan­di­ran­no il mese prece­dente il Natale. Sarà pro­prio la Corale di San Bia­gio a inau­gu­rare la serie di appun­ta­men­ti, con un con­cer­to che si ter­rà domeni­ca 1 dicem­bre alle ore 21 nel­la Chiesa di S. Bia­gio. L’in­tero ciclo si con­clud­erà il 22 dicem­bre in Duo­mo, con il con­cer­to di Natale, durante il quale il coro da cam­era «Ricer­care Ensem­ble» e l’Orches­tra da cam­era di Man­to­va diret­ti dal mae­stro Romano Ada­mi eseguiran­no il «Mag­ni­fi­cat» e il «Glo­ria» di Vival­di e il Salmo «Dix­it Domi­nus» di Haen­del. Quest’even­to, se da un lato fungerà da sug­gel­lo ai con­cer­ti del­l’Avven­to, dal­l’al­tro sarà l’oc­ca­sione per inau­gu­rare la sta­gione con­cer­tis­ti­ca del­l’au­di­to­ri­um «Celesti», che pros­eguirà fino a mag­gio 2003. La man­i­fes­tazione « del­l’Avven­to» è invece un’inizia­ti­va orig­i­nale pro­mossa dal­l’asses­sore Zanel­li. Durante le domeniche di dicem­bre sono pre­visti incon­tri ded­i­cati alla degus­tazione di vini pre­giati. Il con­cer­to, che si ter­rà il 23 novem­bre all’Auditorium, sug­ges­ti­va­mente inti­to­la­to «Il vino nel­la lir­i­ca», fungerà da antepri­ma. La nuo­va lin­ea cul­tur­ale pro­mossa dal­la Giun­ta Pien­az­za, inten­zion­a­ta ad esten­dere in chi­ave tem­po­rale, lun­go l’in­tero anno, l’of­fer­ta di man­i­fes­tazioni ded­i­cate sia ai cit­ta­di­ni che agli ospi­ti, pros­eguirà con l’e­s­po­sizione del pit­tore Emilio Rizzi. Di quest’artista, atti­vo dal tar­do ’800 alla metà del ’900, sarà pre­sen­ta­ta una vas­ta scelta di opere. Si trat­ta del­la pri­ma delle nuove mostre allestite nel­la Gal­le­ria Civi­ca dal 7 dicembre.

Parole chiave: