Incontro dei circoli di Alleanza Nazionale con i vertici provinciali del partito. Saglia: «Patto nella Cdl per completare la rete stradale»

«Un ospedale per Garda e valle»

20/11/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo
e.c.

Si è tenu­ta ieri mat­ti­na, nel­la Casci­na San Zago di Salò, la pri­ma assem­blea ter­ri­to­ri­ale dell’Alto Gar­da e del­la Valle Sab­bia, di Allean­za Nazionale. Era­no pre­sen­ti i dep­u­tati Ste­fano Saglia e Fil­ip­po Ascier­to, respon­s­abile delle politiche per la sicurez­za del par­tiro, la vicepres­i­dente regionale Viviana Becca­los­si, oltre al sin­da­co di Toscolano Mader­no Pao­lo Ele­na e Fab­rizio Ghidinel­li, coor­di­na­tori per il Gar­da e la ValleSab­bia, e Gian­ni Mot­to, coor­di­na­tore di col­le­gio. I temi trat­tati sono sta­ti quel­li cal­di del­la zona: san­ità, infra­strut­ture ed immi­grazione. «Sul tema saliente del­la san­ità — ha dichiara­to l’onorevole Saglia — abbi­amo pro­pos­to ai pres­i­den­ti del­la Comu­nità Mon­tana di Vallesab­bia, Erman­no Pasi­ni, e dell’Alto Gar­da, Bruno Faus­ti­ni, che han­no pronta­mente rac­colto l’adesione, di incon­trare i rap­p­re­sen­tan­ti politi­ci del­la Casa del­la Lib­ertà quan­to pri­ma, mag­a­ri entro la fine dell’anno, per una deci­sione defin­i­ti­va sul prob­le­ma di un ospedale. Non bisogna perdere le risorse che sono a dis­po­sizione: se saran­no suf­fi­ci­en­ti si penserà alla real­iz­zazione, altri­men­ti ver­ran­no uti­liz­za­ti per l’ospedale di Gavar­do. Ma abbi­amo trat­ta­to anche il tema delle infra­strut­ture: una pri­or­ità per la Valsab­bia. Abbi­amo già avu­to un incon­tro con il min­istro Lunar­di, che ci ha assi­cu­ra­to che entro mar­zo i lavori saran­no ter­mi­nati. Al momen­to man­cano 10 mil­ioni di euro, ma fare­mo un pat­to tra i par­la­men­tari bres­ciani del­la Casa delle Lib­ertà per­chè vengano inser­i­ti nel­la nuo­va Finanziaria, in modo da chi­ud­ere la vicen­da Valle Sab­bia». L’onorevole Ascier­to ha invece promes­so un inter­ven­to leg­isla­ti­vo per rego­lare le attiv­ità dei phone cen­ter, molto numerosi soprat­tut­to in alcu­ni pun­ti del­la Valle. «Dopo la rior­ga­niz­zazione del­la provin­cia in cinque macroa­ree — ha affer­ma­to Ele­na — abbi­amo pen­sato di effet­tuare un incon­tro per ogni zona. Il prossi­mo sarà a gen­naio, prob­a­bil­mente pro­prio in Valsab­bia, anche in vista delle ammin­is­tra­tive di Bagoli­no ed Anfo». «Siamo sod­dis­fat­ti del­la parte­ci­pazione a questo incon­tro garde­sano — ha det­to Ghidinel­li — inizia­ti­va alla quale han­no adder­i­to tut­ti i cir­coli del­la zona».