In mostra le foto della cittadina ormai scomparsa di inizio secolo

Un paese sommerso dal Novecento

10/04/2004 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
se.za.

Alle 16 di oggi, nel palaz­zo comu­nale salo­di­ano ver­rà inau­gu­ra­ta «Salò Nove­cen­to»: una rasseg­na delle più belle immag­i­ni di inizio sec­o­lo. Si trat­ta di fotografie rac­colte da Pierange­lo Del Man­ci­no, cul­tore appas­sion­a­to, e dal­la Soci­età di mutuo soc­cor­so opera­ia e arti­giana, di cui lo stes­so De Man­ci­no è seg­re­tario e tesoriere. Riv­i­vere nelle immag­i­ni i ricor­di del pas­sato. Capire l’evoluzione non solo urbana, ma di un modo di vivere il lago e la cit­tà. Rileg­gere nei fram­men­ti in bian­co e nero le trac­ce di una sto­ria forse un po’ sbia­di­ta. Fre­quentare i vec­chi caf­fè, le bot­teghe e le locan­de, ora sop­pi­antate da banche e uffi­ci di rap­p­re­sen­tan­za. Mar­cel Proust sostene­va che «il vero viag­gio di scop­er­ta non con­siste nel cer­care nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi». In occa­sione dell’apertura del­la mostra, che chi­ud­erà il 2 mag­gio, ver­rà pre­sen­ta­to anche il vol­ume-cat­a­l­o­go ric­co di un centi­naio di immag­i­ni sui mestieri, la gente e le realtà scom­parse. Il libro si avvale di testi curati da Flavio Casali, ex col­lab­o­ra­tore di Bres­ciaog­gi e fun­zionario respon­s­abile dei e cul­tur­ali del Comune, per cui cura l’elegante pub­bli­cazione trimes­trale. L’obiettivo del­la rasseg­na fotografi­ca (vis­itabile dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 18.30, il saba­to, la domeni­ca e nei fes­tivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19) è di richia­mare l’attenzione sui luoghi di una Salò spes­so sconosciuta.

Parole chiave: