Accordo informale per la promozione del prodotto-lago

Un patto con la sponda Trentina: «Specializzare le proposte»

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Una sor­ta di gen­tle­men agree­ment, cioè di «accor­do amichev­ole» nel­la pro­mozione del è sta­to rag­giun­to tra l’area Nord (Trenti­no) e quelle Sud (Vene­to e Lom­bar­dia). In prat­i­ca le due zone lancer­an­no sul mer­ca­to inter­nazionale pro­poste pro­mozion­ali diverse, per non «pes­tar­si i pie­di». L’idea è insom­ma di «vendere» il lago nel suo com­p­lesso, cer­ta­mente, ma val­oriz­zan­do le speci­fiche attrazioni di ogni zona, pun­tan­do così a con­quistare seg­men­ti diver­si del mer­ca­to turistico.Ne ha par­la­to ieri il pres­i­dente di «Ingar­da» Ennio Meneghel­li, durante la pre­sen­tazione del nuo­vo por­tale «www.gardatrentino.it», In base all’acrdo, che ha comunque carat­tere infor­male, l’area del Gar­da Trenti­no pun­terà gli sforzi di pro­mozione sul tema del­la «vacan­za atti­va» con la cor­re­lazione ai vari sport all’aria aper­ta (pro­prio a Riva del gar­da dal 23 al 25 mag­gio è pre­vista la pri­ma edi­zione degli «Out­do­or­days», cioè la fiera atti­va delle dis­ci­pline fisiche all’aria aper­ta), men­tre l’area sud del Gar­da incen­tr­erà la pro­mozione su altri apset­ti, fra i quali tra gli altri, il golf e il tur­is­mo termale.Questo a segui­to del fat­to che il lago di Gar­da è al cen­tro di un prog­et­to di pro­mozione inter­re­gionale final­iz­za­to pre­sentare l’ambito di vacan­za in modo uni­tario sui mer­cati esteri.Tra le azioni già pro­gram­mate anche il nuo­vo sito «vis­it­gar­da» che dovrebbe diventare sno­do oper­a­ti­vo per le realtà tur­is­ti­co-impren­di­to­ri­ali che grav­i­tano sul lago, con­sid­er­a­to dai tedeschi, in par­ti­co­lare bavare­si, alla stregua del loro mare merid­ionale. Oltre al mer­ca­to tedesco si guar­da all’Inghilterra, all’Olanda, ai Pae­si scan­di­navi e all’Est.

Parole chiave: