Una novità per chi fa le vacanze sulla penisola: un mezzo elettrico collegherà il piazzale Porto agli alberghi. Prenotazioni lusinghiere a Sirmione e Desenzano. Il ritorno dei tedeschi

Un «ponte» carico di buoni affari

Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

La riv­iera del Gar­da rad­doppia. Dopo il buon esor­dio del ponte pasquale, ecco che il bas­so lago, con Sirmione e Desen­zano in tes­ta, bis­sa il suc­ces­so di pre­sen­ze ed arrivi anche con il ponte del 25 aprile. Le pre­vi­sioni, gra­zie anche a quelle mete­o­ro­logiche che sono estrema­mente incor­ag­gianti, sono infat­ti più che pos­i­tive. Si par­la di almeno il 70–80% di posti let­to occu­pati sul totale dei 18 mila dis­tribuiti nei 180 alberghi nelle due local­ità, in aggiun­ta ai quali ci sono quel­li offer­ti dal­la dozzi­na di campeg­gi e vil­lag­gi tur­is­ti­ci. Un gradi­no più su sta però Sirmione, men­tre Desen­zano lamen­ta una parten­za del­la pro­pria sta­gione con il freno a mano tira­to. I prezzi negli alberghi sono rimasti pres­soc­chè inal­terati, tranne qualche ritoc­co come riferiscono i respon­s­abili delle asso­ci­azioni di cat­e­go­ria. Una novità gra­di­ta la tro­ver­an­no i cli­en­ti degli alberghi del cen­tro stori­co di Sirmione che, gra­zie ad un provved­i­men­to del Comune, potran­no las­cia­re la pro­pria auto nel parcheg­gio ris­er­va­to in piaz­za­le Por­to e rag­giun­gere l’albergo di des­ti­nazione a bor­do di un como­do «car» elet­tri­co mes­so a dis­po­sizione gra­tuita­mente dall’amministrazione comu­nale. Si trat­ta di un’intelligente ed incor­ag­giante misura che, per ora, viene attua­ta nelle sole gior­nate dei pon­ti fes­tivi con l’obiettivo però di esten­der­la, se il bilan­cio di questi pri­mi esper­i­men­ti dovesse essere larga­mente pos­i­ti­vo, anche alla domeni­ca. È un’ulteriore tap­pa di avvic­i­na­men­to alla dis­in­cen­ti­vazione delle auto nel cen­tro che la giun­ta Fer­rari intende un giorno attuare com­ple­ta­mente, sal­vo par­ti­co­lari deroghe. «Il ponte pasquale è risul­ta­to molto buono – affer­ma Raul Negri, pres­i­dente dell’Ascom sirmionese – abbi­amo nota­to un’inversione di ten­den­za rispet­to ai prece­den­ti anni: si sono visti molti tur­isti tedeschi». «Le pre­vi­sioni per il ponte del 25 aprile sono buonis­sime – inter­viene Gian Car­lo Dalle Vedove, numero uno degli alber­ga­tori sirmione­si — abbi­amo un tas­so di occu­pazione dei posti let­to tra il 70 e l’80 % e tenu­to inal­ter­ate le tar­iffe con qualche spo­radi­co aumen­to. Siamo poi sod­dis­fat­ti del servizio navet­ta nel cen­tro con il mez­zo elet­tri­co del Comune per il trasporto di cli­en­ti e bagagli, così come quel­lo dei moto­scafi tra Colom­bare e il castel­lo scaligero». A Desen­zano questo ponte è più incor­ag­giante di quel­lo pasquale. Ne è con­vin­to, dati alla mano, il pres­i­dente degli alber­ga­tori locali, Save­rio Zil­iani: «Sicu­ra­mente noti­amo più movi­men­to di quel­lo di una set­ti­mana fa, e gli ital­iani sono in stra­grande mag­gio­ran­za: spe­ri­amo con­tinui così anche in quel­lo del 1° mag­gio». Più pru­dente il respon­s­abile dell’Ascom, Diego Beda: «Un bilan­cio serio lo potremo fare tra qualche giorno. A Pasqua però i risul­tati sono sta­ti buoni e il tur­ista ha spe­so; ora non sap­pi­amo se potrà per­me­t­terse­lo anche in questi giorni. Comunque, le attiv­ità com­mer­ciali lavo­ra­no in tono dimes­so durante la settimana».