Il «Giardino d’Europa», promosso da Ctg e Comunità montana, nel segno della tutela del territorio

Un premio per i custodi del Baldo

21/05/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Delibori

È sta­to con­seg­na­to a palaz­zo Malaspina-Nich­eso­la, sede del­la Comu­nità mon­tana del Bal­do, il pre­mio «Gia­rdi­no d’Eu­ropa», pro­mosso dal Ctg Monte Bal­do in col­lab­o­razione con la Comu­nità Mon­tana e con il patrocinio del men­sile L’«Altro Gior­nale», edi­zione Gar­da-Bal­do. Dopo aver esam­i­na­to le seg­nalazioni, la giuria ha asseg­na­to ex-aequo la quat­tordices­i­ma edi­zione del «Gia­rdi­no d’Eu­ropa» al grup­po mico­logi­co «Orto d’Eu­ropa» di Riv­o­li, al grup­po del­la di Capri­no e all’api­coltore Ange­lo Doar­do di Sant’Ambrogio.Nella sezione ded­i­ca­ta a chi lavo­ra e vive in mon­tagna sono sta­ti pre­miati il grup­po folk «Le Fontane» di Paz­zon di Capri­no e Andrea Per­ot­ti di San Zeno di Mon­tagna. Il pre­mio è sta­to isti­tu­ito nel 1995 per seg­nalare per­sone, enti od asso­ci­azioni che si siano dis­tin­ti, in modo orig­i­nale, nel­la pro­mozione cul­tur­ale e tur­is­ti­ca del­l’area baldense, dif­fonden­done l’im­mag­ine e la conoscen­za. Si riferisce alla denom­i­nazione «Hor­tus Europae» (Gia­rdi­no d’Eu­ropa) con cui il Monte Bal­do è conosci­u­to dal XVI secolo.In par­ti­co­lare, il pre­mio per l’a­gri­coltore Andrea Per­ot­ti di Pra­da Bas­sa di San Zeno di Mon­tagna, ave­va come moti­vazione il fat­to che nel­la sua azien­da agri­co­la tramite un pic­co­lo all­e­va­men­to e un red­di­to min­i­mo, con­tinui un’at­tiv­ità tradizionale agri­co­la di pre­sidio del­la mon­tagna, esem­pio di attac­ca­men­to ed amore per il ter­ri­to­rio. Sono sta­ti infine seg­nalati i coni­u­gi Armi­da Comenci­ni e Vini­cio Pradel­la, di Coster­mano, quali autori di varie pub­bli­cazioni sul­l’area baldense e Cristo­foro Con­so­lati di Bren­zone, per la sua attiv­ità pluri­en­nale agli impianti funi­viari di Pra­da-Costa­bel­la. Il pre­mio, una tar­ga ed in numerosi volu­mi sul ter­ri­to­rio baldense, è asseg­na­to su seg­nalazione popolare.

Parole chiave: