La Giunta comunale di Castiglione, su segnalazione dell’Istituto Comprensivo 1, ha deliberato di avviare, in via sperimentale, un progetto di doposcuola rivolto a 15 studenti di scuola elementare e media

Un progetto sperimentale di doposcuola per 15 ragazzi.

Di Luca Delpozzo

La Giun­ta comu­nale di Cas­tiglione, su seg­nalazione dell’Istituto Com­pren­si­vo 1, ha delib­er­a­to di avviare, in via sper­i­men­tale, un prog­et­to di doposcuo­la riv­olto a 15 stu­den­ti di scuo­la ele­mentare e media “che man­i­fes­tano dis­a­gio nel­lo svol­gere i com­pi­ti asseg­nati dagli inseg­nan­ti”. L’ipotesi di lavoro è sta­ta piani­fi­ca­ta dal­la dott.ssa Grazia Bedul­li, assis­tente sociale del Comune, che si è coor­di­na­ta con la dott.ssa Maria Sol­dati, respon­s­abile del prog­et­to “Tra Scuo­la e Ter­ri­to­rio” finanzi­a­to dal­la legge 40 del 1998, con un’ inseg­nante ref­er­ente dell’Istituto Com­pren­si­vo I , con l’associazione Equa­tore e con gli Edu­ca­tori del cen­tro di ani­mazione comu­nale “Mon­dolan­dia”. L’Amministrazione comu­nale si è assun­ta l’onere eco­nom­i­co rel­a­ti­vo alla prestazione di servizio dell’educatrice del­la Coop­er­a­ti­va Alce Nero di Man­to­va per un impor­to mas­si­mo di 1300 euro e riconosce all’associazione Equa­tore un con­trib­u­to di 400 euro per la col­lab­o­razione nel­la real­iz­zazione del prog­et­to. La Par­roc­chia dei SS Nazario e Cel­so di Cas­tiglione si è resa disponi­bile nel con­cedere l’uso gra­tu­ito di un locale di sua pro­pri­età in via Kenne­di 20, per real­iz­zare il prog­et­to. Il prog­et­to “Sper­i­men­tale Doposcuo­la” dovrebbe essere il ban­co di pro­va per un prog­et­to più com­p­lesso che par­tirà a set­tem­bre 2003 all’interno del già cita­to pro­gram­ma “Tra Scuo­la e Ter­ri­to­rio”. Il grup­po dei 15 ragazzi ver­rà selezion­a­to dagli inseg­nan­ti, dan­do pri­or­ità ai bam­bi­ni stranieri res­i­den­ti nel quartiere Cinque Con­ti­nen­ti, e l’operatore del doposcuo­la pren­derà con­tat­ti con le inseg­nan­ti dei ragazzi per con­cor­dare insieme il pro­gram­ma di recu­pero sco­las­ti­co. L’operatore scel­to è la dott.ssa Bar­bara Ulin­s­ka, lau­re­a­ta in ped­a­gogia, con un mas­ter in Antropolo­gia cul­tur­ale, un’esperienza decen­nale di inseg­na­men­to nelle scuole ele­men­tari e medie, oltre al lavoro di edu­ca­trice già svolto dal 1997 nel Cen­tro di Ani­mazione Mon­dolan­dia. Alla dott.ssa Ulin­s­ka si affi­ancherà l’educatore Ste­fano Menoni e due volon­tari dell’Equatore. Il Doposcuo­la sper­i­men­tale è inizia­to il 18 mar­zo e si svol­gerà il mart­edì ed il giovedì (dalle 16,15 alle 18,15) fino al 5 giug­no 2003.