I volontari del soccorso della Croce Rossa gruppo Baldo-Garda lanciano un appello per una raccolta fondi Servono almeno 30mila euro per trasportare persone in dialisi

Un pulmino per la speranza

01/06/2005 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

I volon­tari del soc­cor­so del­la grup­po di -Gar­da atti­vano una cam­pagna di rac­col­ta fon­di sul ter­ri­to­rio del lago e dell’entroterra garde­sano che ha per obi­et­ti­vo l’acquisto si di un pul­mi­no per trasportare per­sone in dial­isi. Oltre alle attiv­ità più note, come il servizio ambu­lan­za d’emergenza nel­la sede di Bar­dolino e all’ospedale di Capri­no, l’ in acqua e il trasporto degli infer­mi, i volon­tari effet­tuano il servizio di trasporto dial­iz­za­ti per il Cen­tro dial­isi dell’ospedale di Capri­no a par­tire dall’anno 2001 in con­ven­zione con l’Asl 22. Per tre volte la set­ti­mana, per­sone bisog­nose di dial­isi si ser­vono di una macchi­na com­p­lessa (in fun­zione al Cen­tro dial­isi) per depu­rare il sangue poiché la fun­zione renale è ridot­ta o com­pro­mes­sa. Come viene anche ricorda­to sul sito del min­is­tero del­la Salute, per le per­sone dial­iz­zate e per le loro famiglie è impor­tante dis­porre di un effi­ciente sis­tema di trasporto per rag­giun­gere da casa il luo­go dove pot­er sot­to­por­si alla ter­apia. In Italia, sono sti­mate in cir­ca cinquan­tami­la le per­sone con insuf­fi­cien­za renale e il loro numero è in aumen­to. Il ter­ri­to­rio cop­er­to dal servizio trasporto del grup­po di Bar­dolino e Bal­do-Gar­da è molto vas­to e com­prende agli estre­mi Mal­ce­sine, Peschiera, Som­macam­pagna, San Pietro in Car­i­ano e Pas­tren­go. Il pul­mi­no si muove tre volte al giorno (mat­ti­na, mez­zo­giorno e pomerig­gio) garan­ten­do così un servizio indis­pens­abile per tante per­sone che han­no bisog­no di essere accom­pa­g­nate dal­la loro casa al Cen­tro dial­isi e suc­ces­si­va­mente ripor­tate alla pro­pria abitazione. Poiché il ter­ri­to­rio servi­to è molto vas­to, l’attuale pul­mi­no ha per­cor­so dall’anno 2001 qua­si tre­cen­tomi­la chilometri e ormai ha bisog­no di essere sos­ti­tu­ito per garan­tire un servizio affid­abile. Nei prossi­mi i mesi i volon­tari orga­nizzer­an­no alcune man­i­fes­tazioni e inizia­tive sul ter­ri­to­rio del e nell’entroterra per dare una mag­giore vis­i­bil­ità al loro oper­a­to e per rac­cogliere fon­di per l’acquisto del nuo­vo pul­mi­no. Coin­vol­gen­do il mag­gior numero di aziende, enti, asso­ci­azioni e sin­goli pri­vati i volon­tari del soc­cor­so del­la Croice rossa con­tano di rag­giun­gere la cifra sti­ma­ta di cir­ca trentami­la euro nec­es­saria per l’acquisto e per l’allestimento speci­fi­co del pul­mi­no per trasportare per­sone con dif­fi­coltà di deam­bu­lazione. Per pot­er da subito con­tribuire a ques­ta cam­pagna si può effet­tuare diret­ta­mente un bonifi­co sul con­to cor­rente 200793 del­la Croce rossa Ital­iana, Comi­ta­to provin­ciale di Verona, Ban­ca nazionale del lavoro, agen­zia via Mazz­i­ni ABI 01005 CAB 11700 oppure sul con­to cor­rente postale 13630371 (intes­ta­to a Croce rossa ital­iana, Comi­ta­to provin­ciale di Verona) indi­can­do sem­pre la causale «Acquis­to di pul­mi­no per il grup­po VdS Cri di Bar­dolino». Per infor­mazioni è pos­si­bile tele­fonare alla Croce rossa ital­iana — volon­tari del soc­cor­so grup­po Bar­dolino Bal­do-Gar­da, via Garde­sana dell’Acqua, 9 37011 Bar­dolino, tele­fono 045.6212133 (dopo le ore 20), fax 045.7211135.

Parole chiave: