Originale iniziativa di Comune e biblioteca, che regalano a ogni bimbo un libro e la bandiera Accolto l’invito di Ciampi: «Un omaggio alla nostra cultura»

Un tricolore per ogni nato

24/01/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

«Donate il tri­col­ore ai vostri figli», ave­va det­to il pres­i­dente Car­lo Azeglio Ciampi, riv­olto ai gen­i­tori ital­iani, nel cor­so del suo inter­ven­to lo scor­so 8 gen­naio a Reg­gio Emil­ia in occa­sione del 207esimo com­plean­no del­la nos­tra bandiera. E poco dopo lo stes­so invi­to l’ave­va riv­olto ai fun­zionari di sta­to civile: «Agli sposi fate dono di un tri­col­ore». Qualche ammin­is­trazione locale ha rispos­to, come il Comune di Maner­ba che sta invian­do a tutte le famiglie res­i­den­ti una bandiera. A Sirmione, invece, han­no ideato un’inizia­ti­va ancor più sin­go­lare. D’o­ra in avan­ti tut­ti i nati nel­la peniso­la scalig­era, gra­zie a una col­lab­o­razione tra Comune e , ricev­er­an­no un libro e, appun­to, la bandiera tri­col­ore. L’inizia­ti­va è sta­ta bat­tez­za­ta «Neo-nati per leg­gere». Dice la pres­i­dentes­sa del­la bib­liote­ca Pasqua Di Biase: «Vuole essere un pic­co­lo gesto di accoglien­za da parte del­l’am­min­is­trazione, con­sapev­ole del­l’im­por­tan­za del ruo­lo che il gen­i­tore svolge nel­l’e­d­u­cazione dei figli a par­tire dal­la più ten­era età e, al tem­po stes­so, un omag­gio alla mater­nità, alla comu­nità e alla cul­tura». Ai gen­i­tori ver­rà invi­a­ta la tessera di iscrizione alla bib­liote­ca e un libro che i gen­i­tori tro­ver­an­no in una bus­ta e, a parte, la bandiera tri­col­ore. «Siamo con­vin­ti che se il lat­te mater­no è l’al­i­men­to per la vita del bam­bi­no, la let­tura è, e deve essere, il nutri­men­to futuro del­la mente», aggiunge Mau­r­izio Fer­rari, sin­da­co del­la cit­tad­i­na. Dunque, il richi­amo del nos­tro Capo del­lo Sta­to non è rimas­to inascolta­to. A Sirmione han­no deciso solo di cam­biare i des­ti­natari. Anziché le cop­pie di sposi il Comune ha opta­to per i neonati. Un invi­to anche a crescere cul­tural­mente e ad aprire le porte del­la bib­liote­ca comu­nale sin dal­la pri­ma età. Nel­la stes­sa bib­liote­ca è sta­to inoltre cre­ato uno spazio «Pri­mi Let­tori», dove si potrà gio­care e fare una prelet­tura come inizio di un per­cor­so di cresci­ta cul­tur­ale. Del resto è da tem­po che la strut­tura comu­nale ind­i­riz­za i suoi mag­giori sforzi ver­so l’in­fanzia. Con man­i­fes­tazioni, incon­tri e lib­ri spe­cial­iz­za­ti. E pro­prio lunedì prossi­mo 26 gen­naio, alle ore 20.30, si ter­rà un con­veg­no dal tito­lo «Regole famil­iari per pre­venire situ­azioni di peri­co­lo» con la pre­sen­za di Fed­er­i­ca Tagliati e Maria Francesca Napoli, in cui si affron­terà il dram­mati­co prob­le­ma degli abusi ses­su­ali sui piccoli.

Parole chiave: