Il centro dell’Alto Garda sta ospitando il torneo mondiale di tennis per disabili Speciali misure di sicurezza per proteggere la squadra di Israele

Una Coppa Davis in sedia a rotelle

18/09/2002 in Sport
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Tremosine

Tremo­sine ha com­in­ci­a­to a res­pi­rare aria di sport mon­di­ale. Lunedì si è svol­ta l’inaugurazione del­la 18ª edi­zione «Invacare World Team Cup by Camozzi» di ten­nis, una sor­ta di Cop­pa Davis su sedia a rotelle. Ieri la paro­la è pas­sa­ta al cam­po con i pri­mi incon­tri. Spet­ta­co­lare, col­ori­ta ed emozio­nante la gior­na­ta di lunedì con tut­ti i parte­ci­pan­ti in cam­po, la tri­buna assiepa­ta di gente ed autorità e il grup­po para­cadutisti dei , cam­pi­oni del mon­do, ad atter­rare in mez­zo a loro por­tan­do la loro bandiera, quel­la del­l’I­talia, del­l’Eu­ropa e del­l’Itf (Inter­na­tion­al Ten­nis Fed­er­a­tion). Toc­cante e spet­ta­co­lare l’e­si­bizione acro­bat­i­ca degli Yak del club Yak Italia che ha fat­to tremare tut­ta Tremo­sine. Nel cor­so del­l’in­au­gu­razione è sta­to siglato un impor­tante accor­do tra Francesco Ric­ci Bit­ti, pres­i­dente del­la fed­er­azione inter­nazionale, e il grup­po Camozzi. Le due par­ti han­no sot­to­scrit­to un con­trat­to tri­en­nale per far dis­putare il mas­ter mon­di­ale di doppio a Bres­cia. Gli uni­ci assen­ti gius­ti­fi­cati sono sta­ti i gio­ca­tori israeliani, costan­te­mente segui­ti dagli uomi­ni del­la Digos durante il giorno e dai cara­binieri di giorno, per­ché essendo giorno di fes­ta non pote­vano fare alcu­na esi­bizione pri­ma delle 18. Ieri invece si è gio­ca­to. A scen­dere in cam­po sono state qua­si tutte le squadre con l’esclu­sione delle prime teste di serie (Olan­da, Usa, Aus­tria, Giap­pone, Polo­nia, Gran Bre­tagna, Fran­cia e Aus­tralia nel maschile e Olan­da, Usa, Giap­pone e Aus­tralia nel fem­minile). All’I­talia è toc­ca­ta la Svezia, tes­ta di serie numero 9 del tabel­lone, e le cose sono andate male con Mario Gatel­li bat­tuto da Peter Wik­strom e Fabi­an Mazzei da Niclas Lars­son. Gli svedesi entra­no tra le prime 24 squadre del mon­di­ale, men­tre l’I­talia ne è fuori e dovrà ora ved­er­sela con la vin­cente tra Corea e Por­tori­co. Tra i risul­tati di ieri, da seg­nalare la net­ta affer­mazione del Por­tori­co con­tro l’Ir­lan­da e del Brasile con­tro la Dan­i­mar­ca per 3–0. Si sono invece con­clusi al doppio di spareg­gio gli incon­tri tra Rus­sia-Cina, Croazia-Cile, Bel­gio-Spagna e Malesia-Ungheria.

Parole chiave: -