Domani all’ospedale di Desenzano. Per la festa della Madonna di Lourdes

Una fiaccolata nell’oasi mariana

10/02/2001 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
r.d.

Sarà pre­sente anche il vesco­vo di Verona, mons. Giuseppe Amari, che cele­br­erà alle ore 19.30 una mes­sa, alla fes­ta del­la Madon­na di Lour­des e del mala­to, in pro­gram­ma domani 11 feb­braio all’Ospedale di Desen­zano. Una cer­i­mo­nia sug­ges­ti­va, un’occasione di incon­tro e rif­les­sione che sarà segui­ta come sem­pre da numero­sis­si­mi fedeli. Ad orga­niz­zarla è padre Lui­gi Piset­ta insieme ai volon­tari che oper­a­no nell’Ospedale Monte Croce, l’Unitalsi di (un’associazione che orga­niz­za viag­gi a Lour­des), la Croce Rossa e altri grup­pi di volon­tari­a­to. Dopo la mes­sa, nel par­co anti­s­tante l’ospedale, si snoderà una fiac­co­la­ta sino alla stat­ua del­la Madon­na col­lo­ca­ta nell’Oasi Mar­i­ana. Oasi, appun­to, volu­ta dal­la devozione dei fedeli ver­so l’immagine del­la Madon­na di Lour­des. Durante la cer­i­mo­nia il vesco­vo benedirà anche una nuo­va stat­ua del­la Madon­na, che sarà col­lo­ca­ta il 25 mar­zo nel­la cap­pel­la dell’ospedale di Vil­la dei Col­li a Lona­to. Nel­la chiesa del noso­comio desen­zanese saran­no inoltre pre­sen­ti una del­egazione di avieri e il coro di For­nace (Tren­to). Padre Piset­ta, come cap­pel­lano dell’ospedale, da anni segue e tes­ti­mo­nia la fede fra i malati. Pri­ma di arrivare a Desen­zano il reli­gioso ha svolto la sua mis­sione per vent’anni all’Ospedale Sac­co di Milano e pri­ma anco­ra a Vien­na. Padre Lui­gi è di orig­ine trenti­na. «Ringrazio l’amministrazione, il per­son­ale ammin­is­tra­ti­vo, medico e para­medico e tut­ti quel­li che si prodigano per­ché questo tem­pio reli­gioso, inter­no all’ospedale, fun­zioni conc­re­ta­mente, dan­do forza e sosteg­no a chi sof­fre». Questo incon­tro, che si ripete da diver­si anni, e che offre momen­ti di grande inten­sità e com­mozione, ha prin­ci­pal­mente il com­pi­to di cementare il dial­o­go spir­i­tuale e rac­cogliere i tan­ti devoti alla Madon­na di Lourdes.

Parole chiave: