Zaghini (Presidente): “Gesto beneaugurale per manifestare stima al nuovo presidente USA e riaprire dialogo interrotto”

Una forma di Grana Padano Riserva in volo verso la Casa Bianca

Di Redazione

  Oggi, dal­la sede del Con­sorzio di Tutela Grana Padano, è par­ti­ta con des­ti­nazione ‘Casa Bian­ca’ una for­ma di Grana Padano Ris­er­va dip­in­ta per metà con il tri­col­ore ital­iano e per l’altra metà con le famose stelle e strisce amer­i­cane. Un dono, come annun­ci­a­to nelle scorse set­ti­mane, ded­i­ca­to al nuo­vo Pres­i­dente degli Sta­ti Uni­ti d’America, Joe Biden. Si trat­ta di una for­ma di Grana Padano Ris­er­va sta­gion­a­ta oltre 20 mesi (cir­ca 40 kg) scelta tra le 425.566 Ris­er­va marchi­ate nel 2019.

Vogliamo cel­e­brare con un pic­co­lo gesto benau­gu­rale — spie­ga il pres­i­dente del Con­sorzio, Rena­to Zagh­i­ni — l’insediamento del nuo­vo pres­i­dente degli USA, Joe Biden, alla Casa Bian­ca, che aus­pichi­amo ripris­ti­ni l’eccellente dial­o­go da sem­pre avu­to con un Paese, gli Sta­ti Uni­ti, stori­ca­mente molto ami­co del Grana Padano e del made in Italy di qual­ità, venu­to purtrop­po un po’ meno negli ulti­mi anni”.

Siamo cer­ti che l’avvento di Biden seg­n­erà un cam­bio di rot­ta rispet­to alle politiche com­mer­ciali pro­tezion­is­tiche introdotte dal suo pre­de­ces­sore con l’applicazione di cos­tosi dazi a dan­no dei nos­tri prodot­ti — aggiunge il diret­tore gen­erale del Con­sorzio, Ste­fano Berni – e vogliamo credere che ver­rà ripos­ta più atten­zione ver­so ocu­late politiche ambi­en­tali, in lin­ea con la filosofia del Grana Padano”.

Il rap­p­re­sen­ta, tutela, val­oriz­za e pro­muove il prodot­to Dop più con­suma­to al mon­do con oltre 5 mil­ioni di forme prodotte annual­mente, di cui 168 mila esportate negli Sta­ti Uni­ti nel 2019 su un totale export di 2.051.125.