I 1200 volumi in mostra quest'anno fanno di «Pagine del Garda» uno degli appuntamenti clou del settore. Al via sabato l'undicesima rassegna dell'editoria gardesana

Una montagna di libri in esposizione

20/11/2003 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Romanzi d’avven­tu­ra, sag­gi stori­ci ma anche fav­ole e lib­ri di cuci­na. Per gli aman­ti del­la let­tura è uno di queli appun­ta­men­ti da non perdere. Saba­to pomerig­gio, al Cas­inò, apre i bat­ten­ti l’undices­i­ma edi­zione delle «», la rasseg­na edi­to­ri­ale garde­sana allesti­ta da Il . In mostra qual­cosa come 1200 lib­ri: per gli appas­sion­ati ci sarà da lec­ca­r­si i baffi.In un decen­nio l’e­s­po­sizione arcense è diven­ta­ta un pun­to di rifer­i­men­to per l’ed­i­to­ria non solo trenti­na ma anche veronese, man­to­vana e bres­ciana. Per una set­ti­mana, passeg­gian­do tra tavoli e scaf­fali posizionati al piano ter­ra del Cas­inò munic­i­pale, si potrà ass­apo­rare una sum­ma del­la pro­duzione libraria dei ter­ri­tori che si affac­ciano sul lago.Ieri mat­ti­na, pres­so l’Archiv­io Stori­co, si è svol­ta la con­feren­za stam­pa di pre­sen­tazione del­la rasseg­na. A fare gli onori di casa l’asses­sore alla cul­tura di Arco Rug­gero Moran­di e il pres­i­dente de Il Som­mo­la­go Sele­nio Iop­pi. «Le Pagine del Gar­da — han­no com­men­ta­to — rap­p­re­sen­tano uno dei momen­ti più impor­tan­ti in regione per conoscere le novità edi­to­ri­ali, per apprez­zare vec­chie ed introv­abili edi­zioni di sag­gi o pub­bli­cazioni e per cogliere la com­p­lessità del mon­do cul­tur­ale gardesano».Accanto alla mostra è sta­to allesti­to un ric­co cal­en­dario di appun­ta­men­ti col­lat­er­ali, tra con­feren­ze, dibat­ti­ti e pre­sen­tazioni. Saba­to s’inizierà con “I rac­con­ti del­l’Ars Venan­di” a cura di Graziano Ric­cadon­na e Mar­co Zeni, poi sarà la vol­ta del­l’at­te­sis­si­ma procla­mazione del vinci­tore del pre­mio “Fed­eri­co Vender” di con­tem­po­ranea. Domeni­ca, invece, si par­lerà del­l’in­va­sione del gen­erale Vendôme nel tre­cen­tes­i­mo del­l’an­niver­sario cui faran­no segui­to dieci ritrat­ti del castel­lo. La set­ti­mana pros­eguirà con incon­tri che svis­cer­an­no temi quali la sto­ria del­l’au­tono­mia trenti­na e le pri­gion­ie ad Auschwitz e si con­clud­erà con la tradizionale pre­sen­tazione del vol­ume che rac­chi­ude i vinci­tori del­l’ul­ti­ma edi­zione del pre­mio Aldo Gor­fer. Inoltre, sono pre­viste per le scuole.