La magia si è ripetuta

Una Notte d’incanto da 60mila presenze

Di Luca Delpozzo
e.du.

Nell’ormai archivi­a­to lun­go fine set­ti­mana fer­ragostano, la ven­tes­i­ma edi­zione del­la «Notte di incan­to sul lago» ha vera­mente riem­pi­to all’inverosimile Desen­zano con decine di migli­a­ia di vis­i­ta­tori: sec­on­do gli orga­niz­za­tori era­no oltre 60mila. Atte­sis­si­mo e molto segui­to lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co di saba­to sera, ma il pienone si è ripetu­to anche nel­la ser­a­ta di domeni­ca, quan­do migli­a­ia di lumi­ni acce­si sul­la super­fi­cie del lago han­no cre­ato sul bas­so Gar­da un’atmosfera mag­i­ca e qua­si sur­reale, arric­chi­ta dal­la sfi­la­ta (in pro­gram­ma saba­to ma pos­tic­i­pa­ta a causa del mal­tem­po) delle barche illu­mi­nate e «ves­tite a fes­ta» che si sfi­da­vano in una gara tra i migliori addob­bi. In piaz­za Malvezzi gli «Ami­ci del Por­to Vec­chio» han­no dis­tribuito ai pre­sen­ti un tim­bro spe­ciale: un annul­lo filatelico ded­i­ca­to alla man­i­fes­tazione stampiglia­to su diverse car­to­line raf­fig­u­ran­ti il pic­co­lo por­to nel 1937, quan­do venne prosci­u­ga­to per essere rip­uli­to. Una oper­azione, ricor­dano gli anziani di Desen­zano, dura­ta alcu­ni mesi. Allo­ra l’attuale ponte alla veneziana non esiste­va: ce n’era uno lev­a­toio che veni­va sposta­to per far pas­sare i bar­coni carichi di leg­na, car­bone, bes­ti­ame, gra­no o pesce. E’ da cinque anni che si assiste anche alla dis­tribuzione dell’annullo, e nei prossi­mi giorni, la stampigliatu­ra ver­rà mes­sa a dis­po­sizione anche nell’ufficio filatelico delle Poste di Bres­cia dove rimar­rà ses­san­ta giorni: una ghiot­ta oppor­tu­nità per i tan­ti appas­sion­ati del­la nos­tra provin­cia. Tor­nan­do alla «Notte di incan­to sul lago», orga­niz­za­ta pro­prio dagli inos­sid­abili Ami­ci del Por­to Vec­chio cap­i­ta­nati da Mar­co Cav­al­laro (che godono del patrocinio dell’assessorato comu­nale alla Cul­tura ret­to da Maria Vit­to­ria Papasi), si è poi con­clusa con la pre­mi­azione delle barche più belle in con­cor­so: a con­seg­nare i pre­mi il sin­da­co Fioren­zo Pien­az­za, mon­sign­or Gian­ni Paset­to e l’assessore a Spi­agge e Por­ti Mau­ro Guer­ra. Sul podio tre barche di casa, e l’oro è anda­to alla «Dante e Vir­gilio»; sec­on­da clas­si­fi­ca­ta «Pace nel mon­do», e terza «Moulin Rouge».