Per la Valdadige le piste ciclabili possono rappresentare un'importante chance in chiave turistica, e per questo occorre ultimare i percorsi ancora «in sospeso»

Una pista ciclabile per la Valdadige

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Per la Val­dadi­ge le pos­sono rap­p­re­sentare un’im­por­tante chance in chi­ave tur­is­ti­ca, e per questo occorre ulti­mare i per­cor­si anco­ra «in sospe­so». Mer­coledì scor­so si è svolto in Asco-Unione un incon­tro tra Mar­co Pas­si­ga­to, pres­i­dente del­l’As­so­ci­azione Ami­ci del­la Bici­clet­ta e Pier Alber­to Pos­sati, con­sulente mar­ket­ing tur­is­ti­co del­l’as­so­ci­azione, per focal­iz­zare le prob­lem­atiche iner­en­ti lo sta­to dei lavori di alcu­ni trat­ti di piste che inter­es­sano la zona e che han­no grande valen­za a liv­el­lo locale ma anche internazionale.In par­ti­co­lare l’at­ten­zione si è sof­fer­ma­ta su due per­cor­si anco­ra da ulti­mare, riguardan­ti il trat­to dal con­fine del­la provin­cia di Tren­to a Riv­o­li (20 km. sul­l’argine del canale Biff­is) e da Riv­o­li, per fino a Peschiera (altri 23 km). Ques­ta man­can­za di 43 km. nel ter­ri­to­rio provin­ciale, fa sì che il per­cor­so europeo denom­i­na­to Europista n. 7 che dovrebbe andare da Capo Nord pas­san­do per Cope­naghen, il ter­ri­to­rio del­la Ger­ma­nia, la Repub­bli­ca Ceca, l’Aus­tria, si inter­rompa solo nel ter­ri­to­rio scaligero, con la con­seguen­za che la Pra­ga-Sal­is­bur­go-Verona-Firen­ze-Siena-Roma-Napoli abbia quest’u­ni­ca stroz­zatu­ra; la com­po­nente aus­tri­a­ca bolzan­i­na e trenti­na, infat­ti, è prati­ca­mente già terminata.«Se noi rius­cis­si­mo ad atti­vare questi 43 km. — sot­to­lin­eano i pro­tag­o­nisti del­l’in­con­tro — ci salderem­mo con la ciclop­ista Peschiera-Man­to­va inau­gu­ra­ta il 6 mag­gio scor­so, con enor­mi van­tag­gi dal pun­to di vista turistico».«Asco-Unione — si sot­to­lin­ea dal­l’as­so­ci­azione — è molto sen­si­bile a ques­ta tem­at­i­ca in quan­to potrebbe svilup­pare tur­is­mo col­le­ga­to anche all’arte, all’enogas­trono­mia, con per­not­ta­men­ti negli hotel e camp­ing del­l’en­troter­ra e del garde­sano. Cercher­e­mo ora di coin­vol­gere l’asses­sore provin­ciale ai lavori pub­bli­ci Gilber­to Poz­zani affinché si attivi imme­di­ata­mente su questo tema».

Parole chiave: -