I volontari imparano ad affrontare le emergenze grazie alla collaborazione tra il Comune e il Csvm

Una scuola per i trasporti sicuri

04/04/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Sergio Desiderati

Nel­la gal­le­ria comu­nale, da ven­erdì fino all’8 giug­no, ogni ven­erdì sera si svol­gerà un cor­so di for­mazione sui trasporti pro­tet­ti. È des­ti­na­to gra­tuita­mente a 15 volon­tari del set­tore ed è orga­niz­za­to dal Cen­tro servizi volon­tari­a­to man­to­vano (Csvm) su richi­es­ta del Grup­po volon­tari e del Comune di Guidiz­zo­lo. L’ag­gior­na­men­to è affida­to a due rela­tori. Al pri­mo è asseg­na­ta la parte relazionale per fornire ai parte­ci­pan­ti una visione d’in­sieme delle modal­ità di rap­por­tar­si con il trasporta­to, la famiglia, gli enti pub­bli­ci e per offrire stru­men­ti più effi­caci nel­l’or­ga­niz­zazione del servizio. Al sec­on­do invece la parte tec­ni­co-nozion­is­ti­ca di pri­mo soc­cor­so per dare, attra­ver­so eserci­tazioni sin­gole e lavori di grup­po, mezzi adeguati ad affrontare situ­azioni d’e­mer­gen­za: in par­ti­co­lare le patolo­gie da trasporto e le posizioni di soc­cor­so. Ai cor­sisti ver­rà rilas­ci­a­to un attes­ta­to di parte­ci­pazione e ver­ran­no dis­tribuite le dis­pense in ordine ai vari temi trat­tati. Il Gvg ha inizia­to il servizio di trasporto pro­tet­to nel ’92, accrescen­do­lo negli anni a con­fer­ma del­la valen­za del­l’inizia­ti­va. Da novem­bre scor­so a mar­zo si sono effet­tuati 210 trasporti con­tro i 250 del­l’in­tero 1999. Da set­tem­bre il servizio è sta­to rego­la­men­ta­to: infat­ti il Gvg ha stip­u­la­to con il Comune una con­ven­zione che san­cisce l’as­sun­zione dei rispet­tivi com­pi­ti e ruoli, al fine di erog­a­re il servizio nel rispet­to delle nor­ma­tive. Il trasporto, riv­olto ai cit­ta­di­ni in con­dizioni di dis­a­gio, spe­cial­mente anziani, si limi­ta al momen­to al rag­giung­i­men­to dei pre­si­di san­i­tari del­la zona. È in prog­et­to però, con nuove disponi­bil­ità, di pot­er toc­care anche altre strut­ture di util­ità sociale. Per la cop­er­tu­ra parziale dei costi è pre­vis­to da parte dei ben­e­fi­cia­ri — fat­te salve le fasce più deboli — un con­trib­u­to, com­pu­ta­to in modo flessibile a sec­on­da delle con­dizioni socio-eco­nomiche. L’am­min­is­trazione del servizio è svol­ta con gra­tu­ità dai volon­tari autisti e dagli addet­ti alla seg­rete­ria, men­tre il tito­lare dei rap­por­ti eco­nomi­ci con l’uten­za rimane il Comune che acqui­sisce i ver­sa­men­ti. Ad esso com­petono però anche i mag­giori oneri rel­a­tivi alla manuten­zione ordi­nar­ia e stra­or­di­nar­ia del­l’au­to, alla ges­tione del­l’uf­fi­cio e ai costi di tutte le assi­cu­razioni pre­viste. Il servizio di trasporto è atti­vo dal lunedì al ven­erdì per l’in­tera gior­na­ta (eccezional­mente al saba­to mat­ti­na). Le preno­tazioni, che devono essere effet­tuate con anticipo, avven­gono pres­so l’uf­fi­cio di via Solferi­no 4, dal lunedì al ven­erdì, dalle ore 9.30 alle ore 11.30.