La squadra di Campedelli ospite all’hotel Gardesana

Una serata portafortuna per i ragazzi del «Ceo»

06/09/2003 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Aitante e moti­va­to ma, data l’occasione, anche spen­sier­a­to. Così è appar­so il nuo­vo Chie­vo, fes­teggia­to qualche sera fa all’hotel Garde­sana. Un con­viv­io che ha volu­to essere portafor­tu­na quel­lo in onore del­la com­pagine gial­loblù, pro­pos­to da Giuseppe Loren­zi­ni con menu a base di pesce di lago, elab­o­ra­to dal­lo chef Rodol­fo Zane. L’aggancio infat­ti va ai ricor­di, alla sta­gione calcis­ti­ca 1984/85, quel­la del­lo scud­et­to del Verona di Bag­no­li, che non perse alcu­na delle 15 par­tite antic­i­pate da pre ritiri del­la squadra pro­prio in quel di Tor­ri. «Trasmet­to ques­ta for­tu­na al nuo­vo Chie­vo, ambas­ci­a­tore del­la verone­sità nel mon­do», ha esor­di­to l’intrapredente hote­lier Loren­zi­ni, «e sem­pre più lega­to alla zona del -Gar­da. Una sim­pa­tia, quel­la nei con­fron­ti del col­let­ti­vo di Lui­gi Del Neri, che ha var­ca­to i con­fi­ni d’Europa con­ta­gian­do mez­zo mon­do». Ne fa pro­va, se ce ne fos­se bisog­no, il suc­cin­to com­men­to di una cop­pia di cli­en­ti statu­niten­si del Garde­sana, alber­go tra l’altro decanta­to da Bear­zot. Incu­riosi­ta dall’andirivieni al momen­to dell’aperitivo sot­to il por­ti­ca­to, si è infor­ma­ta del moti­vo di tan­ta effer­vescen­za e una vol­ta al cor­rente di cosa sta­va succe­den­do si è così espres­sa: «Ah, quel­la pic­co­la soci­età calcis­ti­ca che ha rag­giun­to quel grande risul­ta­to». Con­viv­io portafor­tu­na, dunque, che ha ris­er­va­to un momen­to di fes­teggia­men­to a Sal­va­tore Lan­na e tar­ga riconosci­men­to del Comune di Tor­ri per il pri­mo gol del­la serie A mes­so a seg­no appun­to dal difen­sore, domeni­ca scor­sa, per l’occasione cap­i­tano a causa dell’assenza di D’Anna. La «famiglia» di Del Neri era pre­sente qua­si al com­ple­to, con esclu­sione del pres­i­dente Campedel­li, trat­tenu­to a , e dei gio­ca­tori Simone Per­rot­ta, impeg­na­to con Tra­p­at­toni a Cov­er­ciano; Giuseppe Scul­li con­vo­ca­to nel­la nazionale Under 21 per la par­ti­ta con il Galles e Pinil­la, impeg­na­to con la nazionale cile­na per due par­tite di qual­i­fi­cazione ai cam­pi­onati del Mon­do del 2006. Atten­zione riv­ol­ta in par­ti­co­lare al tavo­lo del tec­ni­co, con pre­sente l’avvocato Mar­co Bis­ag­no a rap­p­re­sentare la soci­età e i sin­daci: Alber­to Vedovel­li di Tor­ri, Cipri­ano Castel­lani di San Zeno e Davide Bendinel­li di Gar­da, nonché Danese, accom­pa­g­na­tore e una delle mem­o­rie storiche del­la squadra del­la Diga. Tut­ti inten­ti a scam­biar­si impres­sioni, pronos­ti­ci e aspet­ta­tive sul­la sta­gione appe­na par­ti­ta con l’aupicio di Del Neri, che ha ringrazi­a­to di cuore per l’ospitalità rice­vu­ta; «di nuo­va­mente trovar­ci qui al Garde­sana per fes­teggia­re altri risul­tati e in pri­mo luo­go la salvez­za». Il sin­da­co Castel­lani ha mes­so in risalto il forte richi­amo rap­p­re­sen­ta­to dal­la squadra per il Comune baldense e si è det­to quin­di pron­to a sod­dis­fare le richi­este di Del Neri per alcu­ni inter­ven­ti miglio­ra­tivi delle attrez­za­ture sportive. Un rin­sal­dare il rap­por­to di ami­cizia con una soci­età e una squadra che con­tin­u­ano a rimanere una grande sor­pre­sa nel mon­do del cal­cio mil­iar­dario. Quan­to al sin­da­co di Tor­ri, ha con­clu­so la ser­a­ta con un pre­mio ded­i­ca­to a Campedel­li, come miglior pres­i­dente, e Del Neri, con­clu­den­do con il più clas­si­co «in boc­ca al lupo».

Parole chiave: