Domani nel parco di villa Bottagisio e venerdì su Raidue la serata finale di «Garda che... musical». Dalla, Paoli, i Pooh e Dolcenera tra gli ospiti dello spettacolo

Una sfilata di big al Gran galà

31/08/2005 in Spettacoli
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Grande atte­sa per la ser­a­ta finale di «Gar­da che… Musi­cal», il pri­mo fes­ti­val ded­i­ca­to a un genere di spet­ta­co­lo, come appun­to il musi­cal, che si è defin­i­ti­va­mente affer­ma­to in Italia. Lo spet­ta­co­lo si svol­gerà domani alle 21 nel par­co di Vil­la Car­rara Bot­tag­i­sio e andrà in onda il giorno suc­ces­si­vo in pri­ma ser­a­ta su Raidue. Lo show si pro­l­ungherà per 135 minu­ti, con­dot­to da Pao­la Fer­rari e Tiberio Tim­peri con ospi­ti illus­tri : da Lucio Dal­la a Mas­si­mo Ranieri, da Gino Paoli ai Pooh, da Bob­bi Solo a Dolcenera. Ma anche i Neri per Caso, Ivana Spagna, Aman­da San­drel­li e Mar­co Moran­di. Un Gran galà, occa­sione per gior­nal­isti e oper­a­tori del set­tore, crit­i­ci, diret­tori di teatro esper­ti di comu­ni­cazione, star del­la Tv e del­lo spet­ta­co­lo, di asseg­nare riconosci­men­ti in stile Oscar a pro­tag­o­nisti e art­efi­ci del grande boom del Musi­cal ital­iano. Questo genere di spet­ta­co­lo è in con­tin­ua cresci­ta, gli artisti ital­iani stan­no reg­is­tran­do un suc­ces­so stra­or­di­nario. Fa testo Ric­car­do Coc­ciante con il suo Notre dame De Paris che ha spopo­la­to pri­ma anco­ra che in Italia in Fran­cia per oltre due anni. Grande l’attesa, quin­di, per questo Gran galà che cala il sipario sul­la pri­ma rasseg­na nazionale del Musi­cal, che ha avu­to come scenografia le rive del , e per pro­dut­tore Bibi Bal­lan­di, il pro­dut­tore dei più segui­ti show ital­iani: da Fiorel­lo a Panariel­lo, da Gian­ni Moran­di a Celen­tano. A da giorni si lavo­ra alla grande per le riprese tele­vi­sive e per attrez­zare il par­co di Vil­la Car­rara Bot­tag­i­sio che ospiterà, per la finale di domani, non meno di 1800 per­sone. Il tut­to ver­rà incas­to­na­to in una scenografia di notev­ole effet­to con bar­coni illu­mi­nati, ormeg­giati sul lun­go­la­go e dai quali quali sarà pos­si­bile seguire lo spet­ta­co­lo, che cul­min­erà con i fuochi d’artificio. In molti, si prevede, sfrut­tran­no ques­ta pos­si­bil­ità, dal momen­to che il numero di bigli­et­ti gra­tu­iti mes­si a dis­po­sizione dall’amministrazione, pur sostanzioso, è anda­to let­teral­mente a ruba in poche ore: le preno­tazioni han­no rag­giun­to ben presto quo­ta 600 e tan­ti saran­no i tick­et che ver­ran­no dis­tribuiti ques­ta mat­ti­na a par­tire dalle 10. Tut­ti posti garan­ti­ti, anche se qual­cuno dovrà guardare lo spet­ta­co­lo rima­nen­do in pie­di. L’amministrazione, vista l’attenzione per lo show, ha deciso di montare anche due max­is­cher­mi: saran­no nel­la piaz­za del­la chiesa e al por­to. Nell’attesa che si alzi il sipario, in paese l’ambiente è sur­riscalda­to e viva­ciz­za­to dai com­mer­cianti, che si stan­no preparan­do con magli­ette e cap­pelli­ni con il logo del­lo spet­ta­co­lo, in bel­la mostra nelle vetrine o indos­sati dal per­son­ale di pizzerie ed eser­cizi pub­bli­ci. Atten­zione par­ti­co­lare dell’amministrazione anche per il prob­le­ma parcheg­gio, con l’allestimento di spazi idonei in prossim­ità del­la zona Ulss-vig­ili del fuo­co, appe­na fuori Bar­dolino in direzione Gar­da sul­la stra­da Gardesana.

Parole chiave: