Disabili a tutto sport con il Gruppo nautico Dielleffe: «Che emozione andare in barca»

Una vela senza barriere

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

A mar­zo, con il pri­mo cor­so di vela per gli edu­ca­tori, il prog­et­to ave­va pre­so il via; adesso l’attenzione sarà riv­ol­ta ai ragazzi, tut­ti dis­abili, che a set­tem­bre saran­no pron­ti ad affrontare il pri­mo cam­pi­ona­to provin­ciale: il prog­et­to «Sve­lare sen­za bar­riere», volu­to e real­iz­za­to dal grup­po nau­ti­co di Desen­zano in col­lab­o­razione con l’assessorato allo sport del­la Provin­cia, pro­cede a gran­di pas­si: «Ed è per me un grande piacere — ha det­to l’assessore Sala — seguire un’importante inizia­ti­va come questa».L’obiettivo è quel­lo di affer­mare l’importanza del­la vela come ele­men­to di edu­cazione, recu­pero, coin­vol­gi­men­to e rein­ser­i­men­to nel sociale di tut­ti col­oro che vivono nelle diverse abil­ità, con­div­i­den­do con i parte­ci­pan­ti un per­cor­so di impeg­no emo­ti­vo ma anche sporti­vo. «Qual­cuno, da noi con­tat­ta­to — ha spie­ga­to il pres­i­dente del grup­po nau­ti­co Gialui­gi Zeni — ave­va par­la­to di impre­sa impos­si­bile, ma quan­do ne abbi­amo par­la­to con gli edu­ca­tori abbi­amo avu­to altre risposte: loro e tut­ti i ragazzi sono sta­ti davvero entu­si­asti del prog­et­to e adesso non vogliono fer­mar­si più. Per noi è una grande soddisfazione».E dopo le lezioni sul cam­po di rega­ta l’appuntamento più impor­tante ha già una data pre­cisa: dal 18 al 20 set­tem­bre il cam­pi­ona­to provin­ciale per velisti diver­sa­mente abili è sta­to inser­i­to nel cal­en­dario uffi­ciale di zona: niente più bar­riere dunque per la vela.

Parole chiave: