L’artigianato si trasforma in arte. Un concorso innovativo voluto da Comune e Provincia

Una vetrina d’eccezione in castello

11/07/2004 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

«L’ar­ti­giana­to artis­ti­co è una nuo­va occa­sione per conoscere un entroter­ra stra­or­di­nario come quel­lo dei col­li stori­ci e di Poz­zolen­go in par­ti­co­lare». Ques­ta, nelle parole del­l’asses­sore provin­ciale Enri­co Mat­tin­zoli, la final­ità del pri­mo con­cor­so «Viag­gio nel­la cre­ativ­ità tra ter­ra e acqua», svoltosi ieri mat­ti­na pro­prio a Poz­zolen­go, nel­la sede munic­i­pale. Il sin­da­co , nel pro­cedere alle pre­mi­azioni, ha espres­so sod­dis­fazione per la rius­ci­ta del­l’inizia­ti­va che ha vis­to uni­ti Comune e Provin­cia di Bres­cia (con l’assessorato alle Attiv­ità pro­dut­tive). Il pri­mo pre­mio è sta­to asseg­na­to a Giuseppe e Dante Bonomet­ti del­la Car­pen­te­ria C.B.&F. per l’opera in fer­ro e pietra ispi­ra­ta al , tema del con­cor­so. Il sec­on­do pre­mio è toc­ca­to al vetro di Michela Bianchi e il ter­zo alla com­po­sizione di fer­ro e vetro di Gio­van­na Rossi di Idee­col­orate. Al con­cor­so han­no parte­ci­pa­to anche Rena­to San­zog­ni con un’opera in ottone, Ennio Bet­toni con una vetro­fu­sione con inser­to dip­in­to, Michael Schwarz con alcune creazioni in cre­ta dal tito­lo «Alle tre palme», Pao­la Caiaz­zo con una pias­trel­la di ceram­i­ca dip­in­ta e inti­to­la­ta «Rif­lessi», Mario Gnali col pel­tro che ha chiam­a­to «Ana­tra», Ser­gio Zuc­coni del­la Mon­di­al Parati con un’opera real­iz­za­ta in tec­ni­ca mista (acril­i­co su intona­co), e Dario Bon­era, con un mar­mo inti­to­la­to «Sul­la spi­ag­gia». La rasseg­na delle opere pre­mi­ate, allesti­ta nell’ingresso del Munici­pio, ha come cor­nice la mostra mer­ca­to di arti­giana­to artis­ti­co «Arti­giani in castel­lo», allesti­ta, appun­to, lun­go gli antichi e sug­ges­tivi vicoli del bor­go for­ti­fi­ca­to medievale del XII sec­o­lo che dom­i­na l’abitato di Poz­zolen­go, e che resterà aper­ta anche per tut­ta la gior­na­ta di oggi dalle 10 alle 20. Decine di ban­car­elle, coor­di­nate dal­la soci­età Prospec­ta di Man­to­va, pro­pon­gono var­ie­gatis­sime creazioni arti­gianali nei più diver­si mate­ri­ali. L’even­to è accom­pa­g­na­to dal­la pre­sen­za di due impor­tan­ti realtà ter­ri­to­ri­ali: l’or­ga­niz­zazione «Stra­da dei vini bres­ciani del Gar­da» e il «Con­sorzio Riv­iera del Gar­da e Colline Moreniche», i cui box offrono ai vis­i­ta­tori l’oc­ca­sione per conoscere, anche attra­ver­so le degus­tazioni, una delle pro­duzioni di mag­giore qual­ità del ter­ri­to­rio, ovvero il , nelle ben note pro­duzioni di Lugana, Lugana Supe­ri­ore Doc, Lugana Spumante Doc, San Mar­ti­no del­la Battaglia e Gar­da. Tor­nan­do al con­cor­so, le opere pre­mi­ate ver­ran­no suc­ces­si­va­mente esposte a Desen­zano, Padenghe e Sirmione, e saran­no sot­to­poste al giudizio del­la giuria popo­lare. L’au­gu­rio for­mu­la­to dal­l’asses­sore Mat­tin­zoli e dal sin­da­co Bonomet­ti è che ques­ta «gara»o e la mostra mer­ca­to «Arti­giani in castel­lo» pos­sano diventare un appun­ta­men­to fis­so, e quin­di una oppor­tu­nità per la val­oriz­zazione di un pat­ri­mo­nio cul­tur­ale, artis­ti­co e nat­u­rale da sem­pre van­to di questo territorio.

Parole chiave: