Fatto l’accordo con i trentini

Un’alleanza per il Baldo

14/03/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
a.j.

Sul­la ram­pa di lan­cio «Conoscere il Bal­do». L’ambizioso prog­et­to che pun­ta alla pro­mozione tur­is­ti­ca inte­gra­ta dell’intera area mon­te­bal­d­ina, è sta­to tenu­to a bat­tes­i­mo, nel­la mat­ti­na­ta di ieri, da sin­daci e rap­p­re­sen­tan­ti degli enti locali con i due con­sorzi di pro­mozione «Bren­ton­i­co Vacanze» e « è». È sta­to Enri­co Meren­da, diret­tore del con­sorzio bena­cense, a esporre agli ammin­is­tra­tori pub­bli­ci del­la dozzi­na di Comu­ni inter­es­sati gli obi­et­tivi di questo ten­ta­ti­vo di pro­mozione con­giun­ta tra enti di un’area ben defini­ta, ma sep­a­rati da con­fi­ni ammin­is­tra­tivi provin­ciali. «Espe­rien­za lim­i­ta­ta quest’anno, visti i tem­pi ormai ristret­ti, — ha pre­cisato Meren­da — al peri­o­do da metà giug­no a set­tem­bre. Ma una vol­ta avvi­a­ta e roda­ta la macchi­na, il peri­o­do di inter­ven­to sarà allarga­to da mag­gio a otto­bre». Sei mesi di attiv­ità in sin­er­gia per pro­muo­vere even­ti di sig­ni­fica­ti­va valen­za di una zona, come quel­la mon­te­bal­d­ina, di notev­ole richi­amo per un tur­is­mo famil­iare e tran­quil­lo. «Con­cen­tran­dosi su man­i­fes­tazioni che diano mes­sag­gi pre­cisi con il ter­ri­to­rio — ha evi­den­zi­a­to Rober­ta Mam­boni, asses­sore al Tur­is­mo del Comune di Avio — e uscen­do dal con­cet­to dei numeri per puntare sul­la qual­ità». L’obiettivo è arrivare nel giro di qualche anno a far leva su una man­ci­a­ta di gran­di even­ti, con richi­a­mi ben pre­cisi al ter­ri­to­rio, in gra­do di polar­iz­zare l’attenzione dei media a liv­el­lo nazionale. In quest’ottica, tra i pri­mi ind­i­rizzi, il prog­et­to del Par­co cul­tur­ale del con una serie di per­cor­si a tema, ma anche una mostra inter­dis­ci­pli­nare (pro­pos­ta da Gae­tano Gre­co, l’animatore di due splen­dide edi­zioni di Bald­ofes­ti­val) allarga­ta, con richi­amo ai seg­ni, tut­to­ra vis­i­bili, nell’economia agri­co­la e nelle arti dec­o­ra­tive, trasmes­si dal­la Serenis­si­ma su tut­to il ter­ri­to­rio del Bal­do. Tut­to questo sen­za trascu­rare man­i­fes­tazioni che già han­no una loro sto­ria come la Fiera mon­te­bal­d­ina di Capri­no, che ha super­a­to lo scor­so anno il tra­guar­do delle 250 edi­zioni, la Tra­ver­sa­ta podis­ti­ca Bren­ton­i­co-Capri­no, fiore all’occhiello del grup­po dei due Comu­ni, oppure l’inaugurazione — il 20 giug­no — a Fer­rara del pri­mo sen­tiero per dis­abili in mon­tagna. Il bud­get pre­vis­to per ques­ta pri­ma edi­zione di «Conoscere il Bal­do» è di 36.100 euro, sud­di­vi­so pro­porzional­mente al numero dei Comu­ni inter­es­sati: 15.000 euro la parte trenti­na, 21.100 euro quel­la veronese. Costi che saran­no sop­por­tati da enti sovra­co­mu­nali: Comu­nità del Bal­do Apt trenti­na, Con­sorzio Lago di Gar­da, Cam­era di Com­mer­cio e Provin­cia di Verona, Impianti funi­viari di Malcesine.

Parole chiave:

Commenti

commenti