Il turismo cerca idee. Nasce Gardacolline

Un’assemblea a Castellaro Lagusello

Di Luca Delpozzo
Silvio Stefanoni

Creare un mar­chio un mar­chio di ter­ri­to­rio e dare a questo la mas­si­ma vis­i­bil­ità e noto­ri­età. Di questo si è dis­cus­so alla Corte Uccel­lan­da di Castel­laro Lagusel­lo. È sta­to pre­sen­ta­to un embri­one che può svilup­pare un’Associazione, oppure un Con­sorzio che pos­sa rac­cogliere gli oper­a­tori di tut­ti i liv­el­li a cav­al­li tra le Province di Bres­cia, Man­to­va e Verona. Il prog­et­to si chia­ma «Gar­da­Colline» e l’ idea è nata da Mar­co San­ti­ni pres­i­dente del­la Pro Loco Poz­zolen­go che la sta svilup­pan­do con la col­lab­o­razione di Giu­liano Terzi, Con­sole del Tour­ing, Rug­gero Ughet­ti, Mar­co Pai­ni, Rober­to Villi­ni. La ser­a­ta è sta­ta introdot­ta da Mar­co San­ti­ni con una relazione det­tagli­a­ta su come al tur­is­mo sia riconosci­u­to un ruo­lo strate­gi­co sia per lo svilup­po eco­nom­i­co sia per la cresci­ta cul­tur­ale e sociale del­la per­sona. Gar­da­Colline si vuole però dis­tinguere dal tur­is­mo lacus­tre, ma per far questo bisogna che ogni oper­a­tore non veda in chi fa lo stes­so suo lavoro un con­cor­rente. «Il tur­is­mo lega­to alla gas­trono­mia, all’accoglienza rurale, al pae­sag­gio, all’ambiente ed all’artigianato, oggi ha un grande suc­ces­so pres­so il grande pub­bli­co — ha fat­to notare Giu­liano Terzi — ed è quin­di gius­ta l’idea di Mar­co San­ti­ni di pre­sentare questo prog­et­to che tende ad unire tutte le risorse del ter­ri­to­rio sparse ora in mille riv­o­li. In parole povere, se tut­ti gli oper­a­tori dei vari set­tori delle tre Province si unis­sero in Con­sorzio, sarebbe più facile dare al vis­i­ta­tore una immag­ine più bel­la e com­ple­ta sia dal pun­to di vista gas­tro­nom­i­co, stori­co, cul­tur­ale ecc. Rug­gero Ughet­ti ha poi illus­tra­to quel­lo che sarà il Logo dell’Associazione (o Con­sorzio), per­ché il logo è una com­po­nente impor­tante del prog­et­to, in quan­to se il logo atti­ra e piace, tan­to sarà più facile che il prog­et­to sia real­iz­za­to. Mar­co Pai­ni a sua vol­ta ha par­la­to dell’ impor­tan­za di Inter­net quale mez­zo di comu­ni­cazione e infine Alex Fran­zoni ha illus­tra­to le varie pos­si­bil­ità che ha l’Associazione per diventare un ente in rego­la giuridicamente.