È un intervento di edilizia popolare il cui costo ammonta a 1 milione e 150mila euro. Gli appartamenti saranno assegnati con bando pubblico

Undici case Aterper coppie e anziani

29/03/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Annamaria Schiano

Cel­e­brazione dell’Ater ieri mat­ti­na in via Car­duc­ci per la posa del­la pri­ma pietra del­la palazz­i­na con 11 appar­ta­men­ti che nel giro di un anno saran­no ulti­mati e affit­tati con ban­do di asseg­nazione pub­bli­co comu­nale ad anziani. Allog­gi «Erp» (edilizia res­i­den­ziale pub­bli­ca) sovven­zionati con fon­di region­ali, inser­i­ti in una lot­tiz­zazione più ampia di appar­ta­men­ti costru­iti con edilizia convenzionata.L’ampia area si tro­va dove un tem­po c’era il cam­po sporti­vo, attigua alle scuole ele­men­tari e medie. L’assessore regionale ai lavori pub­bli­ci, Mas­si­mo Gior­get­ti, ha sot­to­lin­eato la final­ità del finanzi­a­men­to: «La polit­i­ca regionale si è ind­i­riz­za­ta ver­so due filoni di inter­ven­ti a favore di anziani e gio­vani cop­pie: oltre ad assis­tere gli indi­gen­ti totali, gra­zie anche ad una nuo­va nor­ma inseri­ta nell’ultima legge finanziaria del­la Regione, sti­amo inizian­do a costru­ire case des­ti­nate ad un tar­get inter­me­dio di neces­sità. Cioè, invece di dare in locazione allog­gi a 120 euro al mese, con una tipolo­gia di assis­ten­za che ci costringe ad immet­tere nuovi fon­di ogni anno, poiché l’affitto non bas­ta nem­meno per fare la manuten­zione e pagare l’Ici, ora real­izzer­e­mo anche abitazioni des­ti­nate a fasce inter­me­die che pos­sono arrivare a pagare 300–400 euro al mese. Tipo», con­clude Gior­get­ti, «le gio­vani cop­pie che con entrate men­sili di 2 mila euro non pos­sono pagar­ne mille di affitto».Per gli allog­gi di Gar­da gli anziani pagher­an­no un affit­to del 10 per cen­to del red­di­to. Esem­pio: se per­cepis­cono mille euro di pen­sione, ne pagher­an­no 100 di locazione. Lo han­no pre­cisato il pres­i­dente Niko Cor­di­oli e il diret­tore Gior­gio Marchi di Ater. Cor­di­oli: «Questo inter­ven­to va incon­tro a quelle che sono state def­i­nite le nuove povertà, cioè anziani e gio­vani cop­pie. Va ringrazi­a­ta l’amministrazione di Gar­da che ha colto le neces­sità dei suoi cittadini».Il sin­da­co Davide Bendinel­li ha aggiun­to: «È un’opera impor­tante che si real­iz­za gra­zie all’Ater che investe 1 mil­ione 150 mila euro. È un’iniziativa infra­strut­turale che rien­tra nel piano di edilizia con­ven­zion­a­ta più ampia di ques­ta area del val­ore di 9 mil­ioni 300 mila euro. Con questi denari sono sta­ti costru­iti, e a fine aprile saran­no con­seg­nati, 43 appar­ta­men­ti, ven­du­ti a prezzi con­ven­zionati. Sono sta­ti costru­iti anche un asi­lo nido in ulti­mazione, un campet­to da cal­cio per le scuole vicine, il rifaci­men­to del­la dell’area, un mag­a­zz­i­no comu­nale di 800 metri qua­drati che sarà pron­to in set­tem­bre ed ora partono gli 11 appar­ta­men­ti per anziani».Al taglio del nas­tro han­no parte­ci­pa­to anche l’onorevole Aldo Branch­er, i di Bar­dolino, la di Gar­da ed il par­ro­co don Lui­gi che ha benedet­to il luo­go e augu­ra­to agli anziani che vi andran­no a vivere una per­ma­nen­za fra­ter­na. Poi è sta­ta let­ta una perga­me­na posizion­a­ta sot­to la pri­ma pietra: «Sim­bo­lo di sol­i­da­ri­età a famiglia, anziani e gio­vani, val­ori in cui Ater crede», ha recita­to il pres­i­dente Cordioli.Giorgetti ha anche ricorda­to agli ammin­is­tra­tori pre­sen­ti (l’intera giun­ta di Gar­da ed anche il sin­da­co di Coster­mano Fioren­zo Loren­zi­ni), di met­tere a dis­po­sizione ter­reni comu­nali per real­iz­zare case in aiu­to di quelle fasce di popo­lazione che fan­no fat­i­ca a reg­gere il cos­to del­la vita, ancor più in aree tur­is­tiche come il Gar­da, dove i prezzi delle case sono altissimi».

Parole chiave:

Commenti

commenti