L’assessorato alla Cultura e la Proloco tirano le somme della stagione appena conclusa. E ora via alla «Festa d’autunno» e alle visite guidate

Un’estate ricca di successi

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Padenghe sul Garda

L’es­tate si chi­ude e si apre il tem­po dei bilan­ci: le asso­ci­azioni di Padenghe fan­no il pun­to del­la situ­azione sulle man­i­fes­tazioni messe in cal­en­dario con­fer­man­do una sta­gione di suc­ces­si e sod­dis­fazioni. «Nonos­tante il tem­po non sia sta­to sem­pre dal­la nos­tra parte — affer­ma Ornel­la Franchi Giu­radeo in qual­ità di asses­sore alla cul­tura — abbi­amo avu­to una grande affluen­za di pub­bli­co a tutte quante le man­i­fes­tazioni». L’am­min­is­trazione comu­nale di Padenghe, che si è sem­pre impeg­na­ta nel­l’of­fer­ta di spet­ta­coli e di inizia­tive in gra­do di venire incon­tro alle pref­eren­ze di tur­isti e com­pae­sani, anche quest’an­no ha cer­ca­to di arric­chire il cal­en­dario esti­vo alter­nan­do pro­gram­mi che il pub­bli­co ha conosci­u­to ed apprez­za­to. «Il nos­tro ten­ta­ti­vo di aumentare di anno in anno il numero delle date in pro­gram­mazione, — con­tin­ua l’asses­sore — ha ottenu­to una rispos­ta del tut­to pos­i­ti­va». Le proiezioni di film, le domeniche ded­i­cate agli «Artisti in Piaz­za», le feste delle con­trade, l’in­trat­ten­i­men­to delle orchestre nel cen­tro stori­co del paese ed i giovedì in castel­lo per ascoltare la musi­ca lir­i­ca e sin­fon­i­ca o per assis­tere alle numerose rap­p­re­sen­tazioni teatrali, pos­si­amo starne cer­ti, saran­no man­i­fes­tazioni ripro­poste anche nelle esta­ti future. «Nel cor­so degli anni,- dice Mari­na Sol­di, pres­i­dente del­la Pro­lo­co padengh­ese — anche la nos­tra asso­ci­azione è rius­ci­ta a collezionare una serie di date che han­no con­quis­ta­to l’onore di diventare appun­ta­men­ti fis­si nel cal­en­dario del­la nos­tra pro­gram­mazione esti­va, ed altre che, sul­la scor­ta del suc­ces­so riscos­so pro­prio ques­ta estate, lo diven­ter­an­no presto». In occa­sione di ques­ta sta­gione esti­va, infat­ti, la Pro­lo­co ha arric­chi­to l’of­fer­ta dei suoi servizi con una serie di inizia­tive del tut­to nuove; tra queste, lo spet­ta­co­lo itin­er­ante del Sum­mer Fest orga­niz­za­to da Rtl e le ai mon­u­men­ti più sig­ni­fica­tivi del paese accom­pa­g­nate da una degus­tazione nelle aziende agri­cole locali, sono le man­i­fes­tazioni che, con mag­gior prob­a­bil­ità, ver­ran­no ripro­poste anche l’an­no prossi­mo. «Il nos­tro impeg­no, però — con­tin­ua la pres­i­dente- non finisce con l’es­tate. Infat­ti già questo fine set­ti­mana abbi­amo in pro­gram­ma la fes­ta d’au­tun­no, e il 27 di otto­bre abbi­amo orga­niz­za­to una visi­ta gui­da­ta alla mostra dei faraoni a Palaz­zo Gras­si di Venezia». Ma ciò che mag­gior­mente ha con­tribuito a dec­retare il suc­ces­so com­p­lessi­vo del­la pro­gram­mazione esti­va, è sta­to il grande entu­si­as­mo con il quale tut­to il paese ha dimostra­to di essere coin­volto nelle inizia­tive. Sia alla parte ludi­ca, prova­ta dal­la grande parte­ci­pazione alle feste da parte dei padengh­e­si, sia a quel­la orga­niz­za­ti­va, resa pos­si­bile gra­zie all’im­peg­no delle varie asso­ci­azioni e dei vari enti oper­an­ti a liv­el­lo locale; infat­ti, non solo l’asses­so­ra­to alla Cul­tura e la Pro­Lo­co, ma anche la Polisporti­va G.B. Vighen­zi, la Par­roc­chia, la locale sezione del Grup­po , il Grup­po gio­vani ed i Comi­tati delle con­trade del paese, han­no col­lab­o­ra­to con lo scopo di garan­tire il buon esi­to di ogni sin­go­la man­i­fes­tazione. «Se non fos­se sta­to per il comune impeg­no di tut­ti loro,- con­fes­sa Gian­ni Squassi­na, l’asses­sore al Tur­is­mo, allo Sport e al Tem­po libero- la fes­ta medievale di metà agos­to, che ha coin­volto diec­im­i­la per­sone in due giorni, non sarebbe mai sta­ta così bel­la e sicu­ra­mente non avrebbe avu­to tut­to quel successo».

Parole chiave: -