Calendari e tanti libri per aiutare gli animali

Un’iniziativa del Fondo Amici di Paco

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Il «Fon­do Ami­ci di Paco», che prende il nome dal famoso met­ic­cio strap­pa­to da un canile e adot­ta­to dal­la desen­zanese Diana Lan­ciot­ti e dal mar­i­to che poi decis­ero di isti­tuire l’associazione, lan­cia un appel­lo a fare regali utili. Fra questi il cal­en­dario che raf­figu­ra Paco e tan­ti suoi ami­ci a quat­tro zampe (com­pre­si quin­di i gat­ti), il cui rica­va­to sarà des­ti­na­to a finanziare le mer­i­to­rie attiv­ità del fon­do. Bas­tano 10 euro per ricor­dar­ci per 365 giorni, dice l’infaticabile Diana Lan­ciot­ti, di «aver pen­sato anche a chi non sa chiedere il nos­tro aiu­to ma ne ha tan­to bisog­no, e almeno a Natale meri­ta un pen­siero speciale».I regali di Paco non si sono però lim­i­tati al solo cal­en­dario, giun­to quest’anno alla nona edi­zione: ci sono anche lib­ri, ovvi­a­mente edi­ti da Paco Edi­tore, casa editrice nata dal Fon­do a cui va ver­sato il rica­va­to. I titoli più get­to­nati sono «Paco, il Re del­la stra­da», «Paco: diario di un cane felice« e «In viag­gio con Paco», veri e pro­pri cult per tut­ti gli aman­ti degli ani­mali. Sem­pre di Diana Lan­ciot­ti sono anche i lib­ri riv­olti ai gat­ti e i romanzi «Black Swan — Cuori nel­la tem­pes­ta» e il più recente ed avvin­cente «White Shark — Il sen­so del mare». Tor­nan­do alle pub­bli­cazioni sug­li ani­mali, per chi vuole conoscere la mente dei pro­pri «quat­tro zampe» ven­gono pro­posti «Mon­do cane» e «Par­lan­do con gli ani­mali»; per chi ama i rac­con­ti «Sto­rie di cani, gat­ti ed altri ani­mali» e «Ani­mali fan­tas­ti­ci tra sog­no e realtà», entram­bi del noto vet­eri­nario Pietro Bianchi; per chi ama il «gial­lo» ci sono «Myfair e il mis­tero del lago» e «May­fair a Man­hat­tan»; per i gat­tofili «Il gat­to che venne dal fred­do», sto­ria esi­la­rante e com­movente scrit­ta da Der­ic Long­den, apprez­za­to autore inglese. Sen­za dimen­ti­care il toc­cante «Theo, il dono degli dei», di Emilio Nes­si (sto­ria di un cuc­ci­o­lo di foca sal­va­to da una bam­bi­na), o «Un Leon­berg­er di nome Bruno», travol­gente ritrat­to di un cane cabaret­tista». E altri, tut­ti da sco­prire. Ci sono in ven­di­ta magli­ette, gad­get, calze, il tut­to per sostenere le attiv­ità del fon­do. Dunque, regali «buoni» e utili che si pos­sono chiedere al n. 030.9903142 o andan­do sul sito inter­net amicidipaco.it. Il cal­en­dario e i lib­ri invece si trovano anche in libre­ria.

Parole chiave: