Castiglione, Mognetti contro Bertoli: l'idea non è sua

Università, iniziano le liti

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Germano Bignotti Germano Bignotti

«Bertoli si appro­pria di cose non sue, che ha sem­pre con­trasta­to. La ver­ità e che questi cor­si non li vol­e­va e non ci cre­de­va, men­tre ora se ne fa bel­lo con il frut­to del­l’im­peg­no pro­fu­so da altri». Scop­pia la polem­i­ca all’in­ter­no del grup­po con­sil­iare di Cas­tiglione Domani all’in­do­mani del­la con­feren­za da parte del­l’asses­sore all’istruzione Giuseppe Bertoli.La notizia è l’ap­provazione dei cor­si di Istruzione e For­mazione Tec­ni­ca Supe­ri­ore a Castiglione.A lan­cia­re un duris­si­mo attac­co, con una serie di critiche molto pesan­ti, al vicesin­da­co ed asses­sore all’istruzione Giuseppe Bertoli è uno degli stes­si con­siglieri comu­nali di Cas­tiglione Domani, il grup­po di cui fa parte lo stes­so Bertoli: Pietro Mognetti, che rico­pre anche la car­i­ca di pres­i­dente del­la com­mis­sione comu­nale per la .«Non pos­so che esprimere sod­dis­fazione per questi cor­si — dice Mognetti — come con­sigliere comu­nale e come pres­i­dente del­la com­mis­sione bib­liote­ca, in quan­to sig­ni­ficher­an­no molto per la nos­tra comu­nità e per quelle vicine. I miei ringrazi­a­men­ti van­no a tutte quelle per­sone che han­no lavo­ra­to per portare a Cas­tiglione questi cor­si: la Casa del Gio­vane, il Liceo Gon­za­ga, il Vasari, il Cen­tro for­mazione pro­fes­sion­ale, l’API, Assin­dus­tria, l’U­nione del Com­mer­cio, le aziende cas­tiglione­si. Sono però spiaci­u­to che la con­feren­za stam­pa non l’ab­bia tenu­ta il sin­da­co, che sa fino in fon­do la ver­ità e sa chi sono quel­li che effet­ti­va­mente si sono impeg­nati per arrivare a questo risul­ta­to, per­oran­doli in giun­ta e cer­can­do di coin­vol­gere la nos­tra biblioteca».E da queste con­sid­er­azioni parte un attac­co frontale a Bertoli che non potrà che portare anche ad una spac­catu­ra nel grup­po con­sil­iare: «Anche tra gli uomi­ni ci sono sogget­ti che vogliono far­si bel­li con il lavoro degli altri: dal­l’in­ter­vista di Bertoli si legge chiara­mente che non si trat­ta di roba sua. Il vicesin­da­co non sa nem­meno che cosa siano gli IFTS, sal­vo avere let­to qual­cosa per fare la con­feren­za stam­pa. La ver­ità e che non vol­e­va che questi cor­si venis­sero né fat­ti e né approvati. L’al­lo­ra asses­sore Beruf­fi, che è colui che si è impeg­na­to a fon­do per questi cor­si, ha più volte pro­pos­to alla giun­ta una con­ven­zione con l’ cat­toli­ca per un’anal­isi socio-eco­nom­i­ca nel nos­tro comune, ma Bertoli si è oppos­to. Si trat­ta di posizioni di invidia tenute da Bertoli e da altri ver­so l’al­lo­ra asses­sore Beruf­fi, che per questo è sta­to elim­i­na­to». Ed ora toc­cherà al sin­da­co rac­cogliere un coc­cio di ques­ta mag­gio­ran­za consiliare.-

Parole chiave: