Valerio Betta, artista vestonese, espone a Udine e, prossimamente, Barcellona

20/10/2014 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

L’artista vestonese espone in questi giorni alcune sue opere in una mostra col­let­ti­va alla Gal­le­ria ART­time di Udine; a novem­bre invece esporrà nel­la cap­i­tale cata­lana in occa­sione del­la mostra a carat­tere inter­nazionale “Pas­sion Art Bar­cel­lona”.

Vale­rio Bet­ta, artista di Noz­za di Vestone, sarà pre­sente dal 15 al 28 otto­bre con quat­tro suoi dip­in­ti alla mostra col­let­ti­va “Udine in arte”.
Sarà inoltre pre­sente alla man­i­fes­tazione inter­nazionale Mostra “Pas­sion Art Barcelona”, in cal­en­dario nel­la cap­i­tale cata­lana dal 15 al 29 novem­bre
prossi­mi.

Da oltre tren­t’an­ni pre­sente sul ter­ri­to­rio ART­time è pre­sente, nel cen­tro stori­co di a Udine, dal 2003. Obbi­et­ti­vo prin­ci­pale è quel­lo del­la dif­fu­sione del­l’arte con­tem­po­ranea con par­ti­co­lare riguar­do alla val­oriz­zazione del ter­ri­to­rio di artisti prove­ni­en­ti sia dal­l’I­talia che dal­l’es­tero.

Nat­u­ral­mente par­ti­co­lare occhio di riguar­do ver­soi gio­vani artisti emer­gen­ti.

Vale­rio Bet­ta è nato a Noz­za di Vestone dove vive e lavo­ra. Ha parte­ci­pa­to a cor­si di pit­tura e inci­sione orga­niz­za­ti dall’A.A.B. di Bres­cia.
Nel 1973, fre­quen­tan­do lo stu­dio del prof. G.Nino Ramor­i­no, famoso acquafortista, ha appre­so la tec­ni­ca del­l’ac­quaforte. Da questi incon­tri si sono aper­ti nuovi spazi per la sua sen­si­bil­ità artis­ti­ca. E’ in attiv­ità dal 1970, con pre­sen­ze in numerose rasseg­ne nazion­ali e inter­nazion­ali. I suoi lavori, ese­gui­ti su sfon­do sab­bi­a­to, sono “atmos­fere” ove i col­ori diven­tano sen­sazioni che non sono mai fred­de ma cariche di sen­ti­men­to e molto umane.

Ci piace ricor­dare la sua parte­ci­pazione al con­cor­so di pit­tura, indet­to dal men­sile  del GN, sin dal­la sua pri­ma edi­zione clas­si­f­i­can­dosi al sec­on­do pos­to nel­l’edi­zione 2014. Numerose le sue parte­ci­pazione, in Italia e all’es­tero, a con­cor­si e man­i­fes­tazioni varie oltre che con numerose “per­son­ali”.

Parole chiave: