Valtènesi Chiaretto 2016: debutta in Galleria il Rosé di San Valentino

13/02/2017 in Senza categoria
Di Redazione

Il del­la riv­iera bres­ciana del Gar­da tor­na pro­tag­o­nista in Gal­le­ria Vit­to­rio Emanuele, salot­to di : allo stori­co Savi­ni il déblocage del­la nuo­va (tes­ti­mo­ni­al d’eccezione il cuo­co stel­la­to garde­sano Ric­car­do Camani­ni), allo Spazio Cobianchi Duomo19 un mese di incon­tri cul­tur­ali e degus­tazioni in rosa.

Col­ore sug­ges­ti­vo, vaga­mente affine al peta­lo di rosa, aro­ma fra­grante e flo­re­ale, ed un gus­to che antic­i­pa nel bic­chiere la fres­chez­za del­la pri­mav­era: il Valtè­ne­si , vera e pro­pria esclu­si­va eno­log­i­ca del­la riv­iera bres­ciana del Lago di Gar­da, tor­na sul mer­ca­to con la nuo­va anna­ta (2016) nel giorno di San Valenti­no, pro­po­nen­dosi come ide­ale brin­disi alla fes­ta degli innamorati. Oltre due mil­ioni di bot­tiglie (+10% sul­la scor­sa anna­ta) sono pronte per l’ormai tradizionale “déblocage” del 14 feb­braio, rego­la­to dal dis­ci­pli­nare di pro­duzione di questo rosé dal­la vocazione anti­ca, la cui gen­e­si si intrec­cia non a caso ad una lon­tana sto­ria d’amore: quel­la tra la nobil­don­na garde­sana Amalia Brunati ed il Sen­a­tore veneziano Pom­peo Mol­men­ti, grande appas­sion­a­to di enolo­gia. Nel 1885 il mat­ri­mo­nio tra i due portò Il Sen­a­tore Mol­men­ti nei possed­i­men­ti dei Brunati a Moni­ga, in Valtè­ne­si, dove nel 1896 cod­i­ficò per la pri­ma vol­ta il pro­ced­i­men­to pro­dut­ti­vo del Chiaret­to, la cui pro­duzione era dif­fusa sul ter­ri­to­rio fin dal ‘500 con la denom­i­nazione “claret­to”, stan­do ai testi dell’illustre agronomo bres­ciano Agosti­no Gal­lo (1499–1570).

Fu l’intuizione del Mol­men­ti a lan­cia­re il Chiaret­to come ref­eren­za di gran moda nel cli­ma del­la belle époque, fin da quel 1904 in cui il del Sen­a­tore venne ammes­so alla famosa Espo­sizione Bres­ciana, vin­cen­do la medaglia d’oro: un riconosci­men­to che ampli­ficò la fama del “rosé di riv­iera”, por­tan­do­lo a diventare una ref­eren­za di suc­ces­so nei salot­ti e nei locali milane­si del pri­mo ‘900 dove divenne un richiesto aper­i­ti­vo “di ten­den­za”. Dal­la volon­tà di riap­pro­pri­ar­si di questi sug­ges­tivi trascor­si è nata la volon­tà del di portare il Chiaret­to nel salot­to milanese del­la Gal­le­ria Vit­to­rio Emanuele per il déblocage in antepri­ma del milles­i­mo 2016, ospi­ta­to il 13 feb­braio da un’icona del­la tradizione gas­tro­nom­i­ca milanese come il ris­torante Savi­ni. E la cam­pagna pro­mozionale 2017 pros­eguirà allo Spazio Cobianchi di piaz­za Duo­mo 19, dove il Valtè­ne­si Chiaret­to sarà pro­tag­o­nista di inizia­tive e degus­tazioni come la “tre giorni” ded­i­ca­ta alla figu­ra di Eleono­ra Duse, in pro­gram­ma dal 23 al 25 feb­braio con anteprime let­ter­arie, spet­ta­coli teatrali e momen­ti enogas­tro­nomi­ci. In segui­to, mer­coledì 1 e 8 mar­zo alle 18, aper­i­tivi con il Valtè­ne­si Chiaret­to in abbina­men­to a lom­bar­di.

Questo appun­ta­men­to di lan­cio pre­an­nun­cia una sta­gione di gran­di even­ti in rosa che vedran­no il Chiaret­to 2016 pro­tag­o­nista di pri­mo piano – annun­cia il pres­i­dente del Con­sorzio Valtè­ne­si -. Dal 19 al 21 mar­zo torner­e­mo per il ter­zo anno con­sec­u­ti­vo al Prowein di Dus­sel­dorf, dal 9 al 12 aprile ci attende , men­tre dal 2 al 4 giug­no è in pro­gram­ma l’edizione del decen­nale di “Italia in Rosa”, la più impor­tante vet­ri­na nazionale ded­i­ca­ta ai rosé in pro­gram­ma nel castel­lo di Moni­ga del Gar­da, cit­tà del Chiaret­to”.