Il 6 maggio tornerà il convegno «Navigando nel grande mare della solidarietà», iniziativa promossa dai Circoli velici di Gargnano e Toscolano Maderno grazie alla collaborazione dell’Avis di Salò.

Vela e solidarietà

29/02/2000 in Sport
Di Luca Delpozzo
spell.

Il 6 mag­gio tornerà il con­veg­no «Nav­i­gan­do nel grande mare del­la sol­i­da­ri­età», inizia­ti­va pro­mossa dai Cir­coli veli­ci di Gargnano e Toscolano Mader­no gra­zie alla col­lab­o­razione dell’ di Salò, il patrocinio e il sup­por­to dell’Amministrazione comu­nale di Toscolano Mader­no, la col­lab­o­razione del­la e del Par­co Alto Gar­da. Il «sot­toti­to­lo» sarà ded­i­ca­to alla bar­ca ital­iana del­la Cop­pa Amer­i­ca, «Rischiarati da una Luna… Rossa». Nelle scorse set­ti­mane sono state fis­sate le tappe di avvic­i­na­men­to all’incontro di mag­gio. In mar­zo, a , spazio cura­to dall’Associazione «Nave di Car­ta» e dall’editore «Mur­sia». Tra le altre inizia­tive, la 4ª edi­zione del con­veg­no garde­sano ospiterà la pre­sen­tazione di una maxi-rega­ta per «tut­ti» che si cor­rerà nel 2001 nel grande gol­fo di La Spezia. Dod­i­ci mesi or sono, ad aprire i lavori dell’incontro- dibat­ti­to era sta­to Gio­van­ni Sol­di­ni. Ric­che di sig­ni­fi­ca­to era­no state le immag­i­ni di Ali­na, una bam­bi­na tedesca mala­ta di leucemia che, gra­zie all’associazione tedesca «Desideri del cuore» e una veloce care­na di un Asso 99, ha real­iz­za­to la sua voglia di vela lun­go le rive del Gar­da. La Fon­dazione Don Gnoc­chi e lo Yacht Club di Milano ave­vano pre­sen­ta­to vacanze «miste», equipag­gi che sol­cano il Tir­reno con gio­vani delle scuole milane­si e por­ta­tori di hand­i­cap anche gravis­si­mi. Bologna, per Telethon, e lo Yacht Club Romagna con Liv­io Bonet­ti, ave­vano par­la­to del­la ver­sione tut­ta autom­a­tiz­za­ta del­lo scafo 2.4, la bar­ca per le Olimpia­di di Syd­ney 2000. Da Gen­o­va era arriva­ta l’esperienza dell’associazione «Non solo vela» che si occu­pa di malati men­tali. L’editore Mur­sia ave­va regala­to al Comune di Toscolano Mader­no una bib­liote­ca con ben 130 titoli di mare. Tra le altre asso­ci­azioni pre­sen­ti all’incontroi, sono da ricor­dare i velisti non veden­ti di Home­rus, il nuo­ta­tore olimpi­co Car­lo Pic­coli, la Fon­dazione di don Mazzi, l’. L’edizione di quest’anno sarà un vero e pro­prio forum, qua­si cer­ta­mente coor­di­na­to da Ric­car­do Bonaci­na, il diret­tore di «Vita» e con­dut­tore su Raidue di un pro­gram­ma ded­i­ca­to al volon­tari­a­to e al «no prof­it». Il tut­to sarà ospi­ta­to, nell’ampio spazio del­la palestra delle scuole ele­men­tari di Mader­no e sarà rac­con­ta­to, via Inter­net, dai ragazzi del liceo «E. Fer­mi» di Salò. Nel pomerig­gio si dis­put­erà «Por­ta in bar­ca un ami­co», rega­ta che si cor­rerà con i veloci del , le barche uti­liz­zate per la tap­pa garde­sana del cir­cuito mon­di­ale dei match-race.