È stato siglato un accordo tra l'Amministrazione provinciale di Brescia, la Comunità montana di Valle Sabbia e il Comune di Bagolino, per la sistemazione della strada intervalliva Bagolino-Maniva.

Verrà sistemata la Bagolino-Maniva

26/01/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Ancora in primo piano la viabilità valsabbina. È stato siglato un accordo tra l’Amministrazione provinciale di Brescia, la Comunità montana di Valle Sabbia e il Comune di Bagolino, per un finanziamento di 900 milioni, in tre anni, finalizzato alla sistemazione della strada intervalliva Bagolino-Maniva, dal ponte Destrone fino al piazzale della località Maniva.Il progetto è già stato approvato e l’appalto del primo lotto è previsto entro la fine del prossimo mese di aprile, con l’inizio dei lavori entro l’estate. I lavori interesseranno il primo tratto di strada, che dal ponte di Destrone porta alla località “Casina Cavra”. Le spese del primo lotto saranno così suddivise: 150 milioni a carico della Provincia, 70 milioni a carico della Comunità montana e i restanti 80 milioni a carico del Comune di Bagolino. I due lotti successivi riguarderanno i tratti dalla “Casina Cavra” alla località “Fabus” e da quest’ultima al piazzale del Maniva. Gli interventi consisteranno nella scarificazione del fondo stradale con la successiva posa di un materiale “tessuto non tessuto” che impedirà l’affioramento in superficie dell’acqua piovana. Successivamente verrà posato il “macadam”, per dare maggiore consistenza alla strada, un substrato di binder e, a completamento, un tappetino di asfalto fine.Dove le sorgenti intersecano la strada, verranno effettuati lavori di regolamentazione delle acque, tramite l’intubazione sotto la strada. Dove ciò non è possibile, verrà fatta una gettata di calcestruzzo armato, su cui appoggiare la nuova strada, per consentire all’acqua di defluire senza causare spaccature nell’asfalto (specialmente nel periodo invernale). Questi interventi rientrano nel piano di sviluppo turistico del Comune di Bagolino per le zone di Gaver e Maniva. Il sindaco di Bagolino, Marco Scalvini, ritiene che una buona rete viaria possa portare ad uno sviluppo più completo dell’area montana circostante il centro abitato. In particolare le cascine montane non più utilizzate a fini pastorali e agricoli, vengono affidate ad enti che vogliono vivere un’esperienza di vita maggiormente vicina all’ambiente e alla natura. Pertanto, una loro ristrutturazione in base alle nuove esigenze necessita di un miglior collegamento stradale, garantendo nel contempo la sicurezza del traffico viario. In un incontro tenutosi in questi giorni, l’Amministrazione comunale ha presentato alla cittadinanza e agli operatori turistici e commerciali del Maniva le opere in progetto, ottenendo anche ulteriori suggerimenti dai diretti interessati, che saranno tenuti in buon conto in corso di realizzazione delle opere stesse. Una volta completate le opere viarie, verranno individuate le aree necessario per dare impulso alla realizzazione di infrastrutture turistiche e ricettive. Queste opere assumono un particolare significato se si pensa al collegamento diretto con la Val Trompia, anche in vista della realizzazione del tratto autostradale che collegherà la valle stessa a Brescia.

Serena Bonardi

Commenti

commenti