Verso la conclusione a Arco di «Pagine del Garda» con Caproni a fumetti

18/11/2016 in Attualità, Libri
Parole chiave: -
Di Redazione

S’avvia a con­clu­sione la 24ª rasseg­na del­l’ed­i­to­ria garde­sana «». La mostra del libro nel salone delle feste del Cas­inò munic­i­pale è aper­ta fino a domeni­ca dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30, men­tre nel­la vic­i­na sala con­sil­iare si ten­gono le ultime pre­sen­tazioni. Saba­to alle ore 16 Ful­vio Bernar­di­ni, in arte Ful­ber, pre­sen­ta una novità asso­lu­ta: «Le pio­nieris­tiche imp­rese avi­a­to­rie di Gian­ni Caproni» (ed. Comune di Arco), ovvero la sto­ria a fumet­ti di Gian­ni Caproni. Oltre all’au­tore, inter­ven­gono lo stori­co Romano Tur­ri­ni, pres­i­dente del­l’as­so­ci­azione (che orga­niz­za la rasseg­na) e Gian­car­la Tognoni, respon­s­abile del­l’Uf­fi­cio cul­tura del Comune di Arco. Appun­ta­men­to ded­i­ca­to alle famiglie.

Una com­ic nov­el in for­ma di albo a fumet­ti a col­ori e in doppia edi­zione ital­iana e inglese per rac­con­tare le ges­ta del geniale arcense, inven­tore di for­mi­da­bili aerei che all’inizio del Nove­cen­to han­no fat­to la sto­ria dell’aviazione. Il rac­con­to, pub­bli­ca­to per la col­lana «Gary e Spike» (per­son­ag­gi di fan­ta­sia creati da Ful­ber), nar­ra dei pri­mi anni pio­nieris­ti­ci del costrut­tore di aerei Gian­ni Caproni, la sua giovinez­za a Mas­sone, vici­no ad Arco, e la costruzione del pri­mo biplano, il miti­co Ca.1.

Parole chiave: -